Incontri presso la RSA Villa Alpina - AMMINISTRAZIONE    sabato 16/07/2011    PERMALINK

Grazie alla disponibilita' delle societa' sportive e culturali presenti sul territorio comunale di Baselga, in collaborazione con l'amministrazione comunale di Baselga di Pine' e la RSA Villa Alpina di Montagnaga, sono stati organizzati (e verranno ripetuti nei prossimi mesi) degli incontri/esibizione rivolti agli ospiti della casa di riposo di Montagnaga.
 

Sabato 11 giugno 2011 si sono esibite alcune ragazze del Gruppo Sportivo Costalta sezione Ginnastica Ritmica.









Sabato 16 luglio 2011 si sono esibiti invece alcuni atleti e atlete della Compagnia Arcieri Altopiano di Pine'.














Un grazie agli atleti e alle societa' che si sono resi disponibili a trascorrere un paio d'ore in compagnia degli ospiti della RSA Villa Alpina di Montagnaga.


Post inserito da Sandro Zenoniani - Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Area Artigianale di Tressilla - incontro - AMMINISTRAZIONE    venerdì 15/07/2011    PERMALINK

Giovedi' 14 luglio presso la Sala dei Patti Territoriali di Baselga di Pine' si e' tenuto un incontro rivolto in particolare alle aziende artigiane per illustrare le modalita' per l'acquisto dei lotti presso l'area artigianale in corso di ultimazione a Tressilla.

 
Il presidente della associazione artigiani del C4 Alessandro Tamanini ha presentato i relatori presenti e dopo il saluto del sindaco di Baselga di Pine' dott. Ugo Grisenti e del consigliere comunale Marisa Tiziano (delegato alla valorizzazione dell'imprenditoria artigianale e alle aree artigianali) ha preso la parola il responsabile del servizio Industria e Artigianato della Provincia Autonoma di Trento dott. Daniele Bernardi che ha illustrato la procedura prevista:
L'ultimazione dell'area avverra' nel mese di novembre 2011. La giunta provinciale ha riservato quattromila metri quadri per una azienda locale che aveva presentato apposita richiesta e che per la valenza occupazionale ha ottenuto tale riserva. Il resto di circa 10mila metri quadri sono disponibili per l'acquisto da parte di aziende che svolgono attivita' produttive, sia che siano imprese artigianali che industriali e rispondendo ad una specifica domanda, possono essere acquistati anche da elettricisti, idraulici e aziende edili come magazzino/deposito. Non puo' essere invece acquistata da aziende che effettuano commercio al dettaglio.
 
Le domande devono essere presentate dal 1 ottobre al 20 dicembre 2011 (se successivamente a questa scadenza, rimangono ancora aree disponibili, sara' possibile inoltrare altre domande) ed e' previsto l'insediamento nella primavera del 2012 (il collaudo dell'area dovrebbe avvenire a maggio 2012). Tutte le domande presentate nel trimestre avranno la stessa priorita' sia che vengano presentate il primo giorno che l'ultimo previsto.
La provincia fissera' un prezzo di mercato pieno, poi verranno applicate delle riduzioni a tale prezzo in quanto chi acquistera' un lotto in quell'area deve sottostare ai seguenti vincoli:
- costruire entro una determinata data
- mantenere l'occupazione indicata nella domanda di acquisto per 5 anni
- destinazione ad area produttiva della area di durata ventennale
- vincolo del nulla osta da parte della provincia per il trasferimento di qualsiasi diritto reale compresa la vendita.
 
Il prezzo puo' essere ridotto fino ad un 30% (come previsto dalla legislazione/regolamenti vigenti per i vincoli sopracitati), oltre a questa prima riduzione c'e' un contributo del 15% o del 25% a seconda di alcuni parametri che variano da azienda ad azienda (metratura acquistata, l'aver richiesto o no in passato altri contributi, etc.).
 
Pertanto partendo da un ipotetico 150 euro per metro quadro (il prezzo non e' ancora stato fissato per l'area artigianale di Tressilla) con la riduzione iniziale del 30% si arriva a 105 euro e con i contributi si puo' arrivare a 80/90 euro a metro quadro. Per l'acquisto non si pagano diritti notarili e neppure l'IVA. Sono inoltre previsti altri contributi (nell'ordine del 7%) per la costruzione del capannone.
 
La graduatoria verra' stilata in base alla capacita' occupazionale dell'azienda e ad altri parametri di solidita' e stabilita' della stessa. Viene calcolato un parametro medio di 400 metri quadri per addetto, valutato pero' anche tenendo in la tipologia dell'azienda, in quanto ad esempio per una falegnameria si prevedono 600/700 metri quadri per adetto.
 
Non esite un lotto minimo, ma visto che la graduatoria prevedere tra i requisiti il numero di addetti, vi e' comunque la possibilita' per i singoli artigiani di accorparsi per la richiesta di un lotto piu' grande e poi la provincia vendera' direttamente ai singoli interessati.
 
E' previsto un indice di fabbricabilita' del 50% (in parte derogabile), il restante verra' destinato a piazzali/parcheggio/area di accesso. 
 
Verra' inoltre data priorita' alle aziende:
- che sono "mastro artigiano"
- che sono in procedura di esproprio
- che si spostano dai centri abitati per incompatibilita' dei lavori
- che si ampliano
 
Naturalmente sono previste delle penali per le aziende che non rispettano i vincoli indicati nel contratto.
 
 
Per maggiori informazioni conttattare:
Servizio Industria e Artigianato via Trener, 3 - 38121 TRENTO TN
Tel: 0461.495755 Fax: 0461.495868 E-mail: serv.industria@provincia.tn.it


Post inserito da Andrea Nardon - Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Consiglio Comunale del 28 giugno 2011 - AMMINISTRAZIONE    martedì 28/06/2011    PERMALINK

In attesa dell'approvazione del verbale del Consiglio Comunale del 28 giugno 2011, si riporta di seguito una descrizione dei lavori svolti in aula. Per la lunghezza degli interventi e la complessita' degli argomenti in discussione risulta difficile riportare dettagliatamente ogni intervento, sostituito pertanto da un breve riassunto. Invito i Consiglieri Comunali e/o il pubblico presente in aula a riportare nei commenti eventuali precisazioni o aggiunte, grazie.

Una decina di minuti dopo le 20.00 il Presidente del Consiglio Comunale Alfonso Giovannini coadiuvato dal segretario reggente del comune dott.sa Tatiana Lauriola, dichiara aperta la seduta col primo punto all'ordine del giorno (l'interpellanza su interventi e iniziative per la frazione di Montagnaga).

Sono presenti 15 consiglieri comunali (sono assenti giustificati i consiglieri Lionello Leonardelli, Giuliano Avi e Walter Gottardi ; arrivano piu' tardi i consiglieri Mirko Giovannini e Andrea Dalcolmo)

Il consigliere comunale Sergio Anesi da lettura dell'interpellanza dove viene chiesto:

- cosa si e' fatto per Montagnaga e per il Santuario

- progetti e relativi costi per gli interventi a Montagnaga

- iniziative concrete per il rilancio del turismo religioso

- come Sindaco e Giunta intendano rispondere alle istanza di nuova attenzione per il recupero agglomerati, viabilita' e manutenzione del patrimonio pubblico della frazione.

Il Sindaco Ugo Grisenti risponde dicendo:

- e' stata portata a termine la procedura di appalto dei lavori del rifacimento dell'acquedotto in localita' Valt (col risparmio ottenuto si e' fatta l'opera aggiuntiva del cablaggio illuminazione pubblica)

- attraverso il progetto Azione 10/2011 manutenzione del percorso ciclabile in localita' Bedole', percorsi dal Grill al Mas de la Purga, Bessa in localita' Erla, cascata del Rio Negro, collegamento Laghestel - Bernardi

- progetto esecutivo rifacimento ringhiera stradale ai Bernardi

- sostituzione della caditoia stradale con captazione sorgive localita' Grill

- rimozione ruderi pericolanti ad Erla

- opere di ripristino pavimentazione a seguito della posa della rete gas metano

- opere di incanalamento acque strada Puel- capitel del Meiel

Nel bilancio sono presenti:

- progetto pista ciclabile da Colonie Mantovane ad Erla

- nuova bacheca di ingresso a Montagnaga

- sistemazione sentieri turismo religioso

- sviluppo Albergo alla Corona

- parcheggio localita' Bernardi

- arredo urbano centro storico

- interventi di manutenzione con il 'Contratto Aperto'

Il consigliere Andrea Dalcolmo nell'ambito della delega si e' occupato di alcuni progetti specifici legati al recupero delle aree di contorno al Santuario.

Il consigliere comunale Sergio Anesi: chiede di conoscere i tempi di attuazione dei progetti in quanto alcune delle opere presentate erano gia' in essere con la precedente amministrazione. Apprezza la puntualita' dell'esposizione delle opere presenti in bilancio. Ci sono molte aspettative sulla delega del Consigliere Andrea Dalcolmo per il turismo religioso a Montagnaga. Parla quindi dei progetti dell'ApT e chiede il coinvolgimento del comune. Se l'attivita' si limita ad attivita' di carattere ordinario crede che sia meglio puntare a qualcosa in piu', ad un investimento per valorizzare la frazione.

Occorre attivare delle iniziative da parte dell'assessorato alla cultura presso il Museo Albergo alla Corona. Suggerisce di contattare l'ex bibliotecario di Baselga dott. Cristofolini (ora dirigente del servizio provinciale).

Il 28 maggio 2011 c'e' stato il concerto delle corali presso il Santuario di Montagnaga nello stesso giorno del saggio finale della scuola musicale, invita pertanto ad un maggior coordinamento delle iniziative.

Si aspettava anche di conoscere l'utilizzo dell'edificio consegnato all'ITEA dalla precedente amministrazione per la ristrutturazione. Si aspettava anche di conoscere come sta andando avanti il progetto che riguarda il caseificio. Consiglia infine di non allontanare troppo dalla stagione estiva il previsto festival mariano (programmato a maggio) in modo che ci si possa contare su una maggior presenza di persone e pertanto chiede se si puo' spostare a giugno. Si dichiara parzialmente soddisfatto dalla risposta ma chiede piu' impegno e fatti concreti sul turismo religioso.

Entrano il consigliere Andrea Dalcolmo ed il consigliere Mirko Giovannini - presenti n. 17.

Il consigliere Claudio Rensi contesta invece le buche e le piccole manutenzioni mancanti. Ha parlato con il presidente ASUC di Montagnaga Carlo Moser che vorrebbe ripristinare le fontane usate un tempo per il bucato, etc. La fontana davanti alla Chiesa, quella davanti ai Fregoloti, il recupero della fontana del Valt. Chiede pertanto se il contratto aperto prevede anche questo tipo di manutenzione?

Chiede inoltre al Sindaco di sollecitare l'intervento di recupero del caseificio di Montagnaga.

Il consigliere Sandro Valentini critica il Sindaco in quanto non ha nominato la fognatura del Puel sottolineando che e' urgente fare quell'intervento in quanto la localita' si trova senza acque bianche e acque nere. Parla quindi di altre sistemazioni dell'acquedotto e di alcuni parapetti in varie zone di Montagngaga. Chiede come possa il comune di Baselga intervenire sul monumento al Redentore visto che questo risulta sul suolo del comune di Pergine Valsugana. Sollecita quindi il Sindaco affinche' solleciti l'ITEA ad eseguire i lavori all'edificio in modo da trovare una sistemazione per la cooperativa.

Il Sindaco Ugo Grisenti dice che gia' nella prossima settimana due opere verranno fatte. Lo sviluppo dell'Albergo Corona necessita di una verifica della struttura in se come edificio al fine di capire quante persone possano accedere ai piani superiori. Il contratto con la famiglia Tommasini stipulato dalla precedente amministrazione e' molto vincolante in quanto prevede una gestione condivisa con la sig.ra Tommasini Amelia.

Concorda che le piccole manutenzioni sono di primaria importanza e sono state fatte multiple manutenzioni e sistemazioni in aree che erano da anni abbandonate. Per quanto riguarda i lavori al Puel ribadisce che e' da anni in quella situazione e si sta adoperando per trovare una soluzione. Sono stati fatti molti incontri con l'ITEA e anche con la famiglia Franceschi (proprietaria confinante) al fine di definire meglio le aree attorno per creare un parcheggio in modo da poter trasferire in tale sede la cooperativa (senza parcheggio non e' possibile). Da meta' luglio parte il contratto aperto ed i primi interventi sono previsti proprio nei paesi di Montagnaga e San Mauro. Invita il consigliere Rensi a inviare documentazione fotografica sugli interventi da effettuare in modo da poter procedere puntualmente come fatto in precedenza.

L'assessore Bruno Grisenti dice che con l'ASUC di Montagnaga si vuole dare priorita' alla sistemazione della zona di Bernardi e del caseificio. Ribadisce che e' da parecchi anni che ci sono problemi dei ruderi ad Erla (una ventina d'anni). Questo inverno e' stata messa in sicurezza una parte dell'edificio. Informa inoltre che si sta portando avanti l'accatastamento della strada di fronte all'edificio dato all'ITEA, opera necessaria per procedere con i previsti progetti.

Il consigliere Anesin Rinaldo: apprezza gli interventi sia da parte della minoranza che della maggioranza e ricorda che anche marito e moglie litigano ma poi fanno figli insieme. Ha visto che anche a seguito delle foto del consigliere Rensi, sono stati fatti dei lavori nella frazione di Montagnaga apprezzati dalla popolazione.

Il consigliere Ambrogio Dalsant: ribadisce anche lui che la dialettica in consiglio e' un qualcosa di fisiologico. Ribadisce comunque che la minoranza piu' volte nei fatti ha votato le delibere della maggioranza.

Si passa quindi al punto successivo, il processo verbale sedute consiliari del 08.04.2011 (approvata con 3 astenuti in quanto non presenti quel giorno) e del 28.04.2011 (approvata con 1 astenuto in quanto non presente quel giorno).

Si passa quindi al successivo ordine del giorno, la variazione di bilancio illustrata dal Sindaco Ugo Grisenti.

Per la parte corrente sono previste le seguenti modifiche:

- aumento di 59mila euro per rimborsi spese cause scorsa amministrazione

- aumento di 17mila euro per incarichi legali/notarili

- aumento di 15mila euro per progetto azione 10

- aumento di 1650 euro per collaborazione (software gestione calcolo ICEF asilo nido)

- ricavo di 3150 euro (vendita dei loculi)

Per la parte straordinaria:

- aumento di 12mila euro per adeguamento sicurezza (maniglioni antipanico)

- ridotto di 53mila euro il progetto della Cittadella dello Sport (per poterli usufruire in altri progetti)

- aumento di 13mila euro per messa in sicurezza guardrail Ricaldo

- aumento di 62mila euro per banchettoni strada di San Mauro

- aumento di 34mila euro per progettazioni urbanistiche diverse

- aumento di 15mila euro per arredo urbano (altalene/giochi/etc.)

- aumento di 23mila euro per manutenzione sede cooperativa la C.a.S.a.

- aumento di 10mila euro per contributo alla CoPine' per acquisto casette da destinarsi a manifestazioni invernali/estive

- ridotto di 90mila euro opera sistemazione strada per CRM di Miola

In entrata  da aggiungere contributi vari della PAT pari a 34mila euro.

Il consigliere Sergio Anesi dice che per quanto riguarda le bacheche aveva gia' chiesto in fase di approvazione del bilancio che venissero sistemate prima dell'estate e chiede se a breve verranno posizionate.
Si trova stupito del fatto che vegano ridotti notevolmente gli importi previsti per la cittadella dello sport e per la strada verso l'isola ecologica.
 
Il consigliere Sandro Valentini ribadisce che la strada per l'isola ecologica e' importante e va fatta.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti afferma che come detto durante l'esposizione che s' stata una scelta puramente contabile quella di ridurre solo due voci del bilancio per finanziare le altre opere, e che appena possibile le due voci (strada per l'isola ecologica e acquisto terreni cittadella dello sport) veranno rimpinguate in quanto e' intenzione dell'amministrazione portare avanti quei due progetti.
 
Prima della votazione si allontanano dall'aula i consiglieri comunali Sergio Anesi, Sandro Valentini e Massimo Sighel, presenti 14 consiglieri.

Il punto all'ordine del giorno e' stato approvato dal consiglio comunale con 11 voti favorevoli e 3 astenuti (Ambrogio Dalsant, Claudio Rensi, Rinaldo Anesin).

Rientrano in aula i consiglieri comunali Sergio Anesi, Sandro Valentini e Massimo Sighel, presenti 17 consiglieri.

Il successivo ordine del giorno, la modifica del regolamento dell'asilo nido comunale viene illustrato dall'assessore Luisa Dallafior.

Si tratta di adeguamenti in seguito a disposizioni provinciali di febbraio e marzo 2011.

Dal 1 settembre 2011 viene cambiato il contributo provinciale che non sara' piu' diretto alle famiglie (era pari al 30% del canone previsto) ma sara' diretto ai Comuni.

Le modifiche al regolamento riguardano l'aggiunta di un parametro che preveda un punteggio in graduatoria in base all'ICEF 2009 (e successivamente a quello dei successivi anni fiscali).

La tariffa minima (non e' piu' previsto il 30% di contributo provinciale)  passa da 100 euro a 90 euro e quella massima mensile sara' di 430 euro. Per chi ha un indice ICEF minore di 0,13 verra' applicata la tariffa minima, per chi ha un indice maggiore di 0,33 la tariffa massima.

Tra le modifiche anche quella che se vi sono assenze per malattia superiori ai 10 giorni lavorativi (due settimane), vi e' una riduzione del canone del 20%; se l'assenza e' superiore ai 15 giorni, vi e' una riduzione del canone del 40%.

E' stata prevista anche una riduzione del 30% per il secondo figlio iscritto e del 50% per il terzo figlio iscritto.

Infine si e' prevista una riapertura della graduatoria a dicembre (gli eventuali richiedenti vengono messi in coda e se ci sono posti disponibili di potra' usufruire del servizio).

 

Il consigliere Sergio Anesi afferma che alcune delle considerazioni fatte sono le stesse fatte dall'ex assessore Viliotti della precedente amministrazione. Non si sente pero' di approvarlo e si astiene in quanto non ha visto agli atti il parere del comitato di gestione. Si dice comunque favorevole ad una maggior flessibilita' lasciando alla giunta alcune scelte in modo che possa agire con maggior rapidita'.

Non condivide la diminuzione dello sconto prevista per le famiglie che hanno uno o piu' figli in quanto auspicava una riduzione maggiore.

Il consigliere Rinaldo Anesin si astiene in quanto non e' d'accordo sulla metodologia di calcolo dell'ICEF, pertanto non e' contro il comune la sua astensione ma e' per sottolineare l'assurdita' del calcolo ICEF previsto dalla Provincia. Quindi fa un discorso molto critico e dai toni aspri nei confronti della Provincia e dell'Assessorato provinciale alla Solidarieta' Sociale.

Il consigliere Andrea Nardon non si trova d'accordo con quanto detto dal consigliere Anesin e per il tono molto aspro che ha avuto nei riguardi dell'Assessorarato provinciale.

Il consigliere Sandro Valentini: chiede qual'e' l'impegno finanziario del comune.

L'assessore Luisa Dallafior rispondendo al consigliere Anesi ribadisce che se ne e' parlato col comitato di gestione di queste modifiche al regolamento.

Il Sindaco Ugo Grisenti dice che il comune di Bedollo ha rinunciato alla convenzione per l'asilo nido (non ci sono piu' i tre posti riservati a Bedollo). A bilancio e' previsto un finanziamento di 69mila euro (ridotto di 10mila euro rispetto all'anno precedente) in quanto si e' valutato che ci saranno delle maggiori entrate per il cambio di tariffe e l'adeguamento all'ICEF. Naturalmente non e' possibile verificare esattamente quali saranno le entrate in futuro.

Il consigliere Anesi Sergio si dice dispiaciuto dal fatto che il comune di Bedollo abbia rinunciato ed invita il Sindaco a intervenire verso Bedollo affinche' possano cambiare tale decisione.

Il Sindaco Ugo Grisenti informa che a Bedollo questo anno sono previste 18 richieste per usufruire dell'asilo nido e pertanto i 3 posti previsti dalla convenzione con Baselga non davano una risposta ai residenti, per questo hanno fatto una scelta diversa (come richiesto dalla popolazione di Bedollo) e si sono attivati in un altro modo. Concorda con il consigliere Anesi che occorre ragionare a livello di Altopiano di Pine' e collaborare tra i comuni per ottenere dei servizi migliori.

Il consigliere Sandro Valentini: ribadisce che il costo dell'asilo a carico del comune sia molto elevato e che considera eccessivo spendere 70mila euro per soli 24 utenti. Se si procedesse in questo modo per tutte le categorie di persone, del bilancio comunale rimarrebbe ben poco.

 Il Sindaco Ugo Grisenti dice che il costo e' probabilmente imputabile al costo del servizio offerto dalla cooperativa coccinella che ha in gestione il servizio e pertanto se si abbassera' tale costo, veranno di conseguenza abbassate sia le tariffe, sia l'investimento fatto dal comune per garantire questo servizio. Il prossimo anno si vedra' la revisione del contratto.

La delibera viene approvata da 12 voti e 5 astenuti.

 

Il successivo ordine del giorno e' l'istituzione del servizio di sosta a pagamento senza custodia gestito direttamente dal comune di Baselga di Pine'. Viene illustrato dal Sindaco Ugo Grisenti.

Sono stati acquistati tre parchimetri per un costo complessivo di 18mila euro .

Tre sono le zone previste: parcheggio dell'Alberon (prima della omonima spiaggia), parcheggio del Dos de la Creda (difronte al parco giochi) e parcheggio Serraia (difronte al bar Sirena - verso Bedollo).

Il parcheggio a pagamento partira' dal 4 luglio 2011 e sara' in vigore fino al 11 settembre 2011 e vedra' una tariffa (che verra' deliberata in seguito dalla giunta comunale) di 0,80 euro l'ora.

Negli anni passati tale servizio veniva dato in gestione ed il comune ricavava solo una minima parte (22mila euro il ricavo complessivo di cui solo 2500 euro destinati al Comune); con la gestione diretta di conta di recuperare nell'anno in corso il costo dei parchimetri e nei successivi anni di usufruire di tali entrate per la manutenzione delle spiagge/passeggiate attorno al Lago della Serraia.

 

Il consigliere Ambrogio Dalsant: chiede se e' prevista anche la frazione d'ora. Viene risposto che e' previsto.

 

Il consigliere Sergio Anesi e' perplesso sull'utilizzo dei vigili urbani per tale servizio in quanto dovrebbero essere impegnati in altri servizi. Parla quindi della piazza davanti all'imbarcadero e chiede maggiore fermezza dei vigili davanti a tale area in quanto le macchine vengono parcheggiate creando delle situazioni di pericolo.

 

Il Sindaco Ugo Grisenti dice che verra' messa una apposita segnaletica stradale orrizontale in modo che i vigili possano intervenire se gli utenti parcheggiano in modo difforme. Tali parcheggi non devono essere a spina di pesce ma longitudinali alla strada provinciale in quando soloin questo modo risultano meno pericolosi.

 

Il consigliere Rinaldo Anesin dice che e' necessario istituire i parcheggi a pagamento e condivide l'idea di diventare gestori diretti del servizio in quanto affidare il servizio a terzi era una spesa inutile. Auspica che arrivino i turisti in quanto sembra che ci sia molta calma.

 

Approvato all'unanimita' dei consiglieri presenti (17 voti).

 

Il Sindaco Ugo Grisenti informa che lunedi' prossimo alle ore 18.30 il presidente Dellai ha organizzato un incontro (argomento l'applicazione dell'articolo 33) con  presenti i presidenti ASUC Roberto Giovannini e Marco Avi, gli assessori provinciali Gilmozzi e Olivi e ed il sindaco Ugo Grisenti.

 

Informa quindi che sono stati fatti piu' incontri con i servizi provinciali in merito al movimento franoso a San Mauro che interessa la strada del Castelet e la strada provinciale.

 

E' stato concordato con la COPINE una chiusura al traffico e la conseguente trasformazione in area pedonale del Corso Roma dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00 di ogni domenica dei mesi di luglio e agosto e il mercoledu' dalle 15.00 alle 18.00.

 

Venerdu' si incontrera' col sindaco Svaldi di Bedollo per portare avanti quanto prospettato anche dal consigliere Anesi al fine di trovare delle sinergie e collaborare insieme allo sviluppo dell'Altopiano di Pine'.

 

Ricorda quindi che i progetti previsti alla Malga Costalta sono stati portato avanti rispettando le scadenze previste.

 

Parco giochi della Serraia: era stata programmata una consegna del parco giochi per i primi di luglio (col servizio ripristino), ci sono stati alcuni intoppi che dopo una serie di incontri dovrebbero essere stati chiariti e si spera ora che i lavori possano proseguire speditamente.

 

Il consigliere Anesi Sergio invita il Sindaco a pensare di portare il mercato settimanale in Corso Roma in modo da farlo rivivere.

 

Il consiglio comunale viene chiuso alle 23e05

Questo il resoconto non ufficiale della seduta del Consiglio Comunale di Baselga di Pine' del 28 giugno 2011. Si ricorda che per la lunghezza degli interventi e la complessita' degli argomenti in discussione risulta difficile riportare dettagliatamente ogni intervento, sostituito pertanto da un breve riassunto. Invito i Consiglieri Comunali e/o il pubblico presente in aula a riportare nei commenti eventuali precisazioni o aggiunte, grazie. 



Post inserito da Andrea Nardon - Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Dario 29/09/2012 - 20:24:
Salve,mi interessava sapere come è andata poi a finire la storia dei ruderi di Erla.Ringrazio in anticipo Dario

Dario 29/09/2012 - 20:24:
Salve,mi interessava sapere come è andata poi a finire la storia dei ruderi di Erla.Ringrazio in anticipo Dario


Fare rete, un nuovo modo di pensare per perseguire un obiettivo comune - incontro pubblico - AMMINISTRAZIONE    martedì 28/06/2011    PERMALINK

Insieme per Pine' in collaborazione con il Partito Democratico del Trentino organizza un incontro pubblico sul tema:

Se le categorie economiche e politiche riuscissero a fare rete...
Un nuovo modo di pensare per perseguire un obiettivo comune mantenendo la propria identità  e autonomia.

Sala Pubblica di Miola - Martedì 05 luglio 2011 ore 20.30

Partecipano all'incontro
OLIVI ALESSANDRO - Assessore Provinciale all'industria, artigianato e commercio

ZENI LUCA - Capogruppo Provinciale Partito Democratico del Trentino
 
GRISENTI UGO - Sindaco di Baselga di Pine'
Tutta la popolazione e' gentilmente invitata.


Post inserito da Sandro Zenoniani - Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Questa è la pagina 22 del Blog Insieme per Pine'