Convocazione Consiglio Comunale venerdi' 30 marzo 2012 - AMMINISTRAZIONE    venerdý 23/03/2012    PERMALINK

Il Consiglio Comunale di Baselga di Pine' e' convocato per il giorno venerdi' 30 marzo2012 ad ore 20.00 presso la Sala Consiliare della Sede Municipale e verranno trattati i seguenti argomenti:

  • Mozione presentata in data 15/03/2012 dal Consigliere Rinaldo Anesin "contro la reintroduzione dell'ICI sulla prima casa prevista dal D.L. 6 dicembre 2011 nr. 201 del Governo Monti (decreto salva Italia) convertito in legge il 22 dicembre 2011 nr.214".
  • Ordine del giorno presentato in data 15/03/2012 dal Consigliere Rinaldo Anesin "per invitare il Sindaco a diffidare l'istituto di credito a cui e' affidato il servizio di tesoreria comunale a versare i fondi della medesima alla Tesoreria Unica dello Stato".
  • Processi verbali sedute consigliari del 12/12/2011, del 28/12/2012 e del 30/01/2012.
  • Relazione del Consiglio di Biblioteca su attivita' periodo 01/09/2010 / 31/08/2011.
  • Pubblica Biblioteca Comunale: programma di attivita' culturali per l'anno 2012.
  • Pubblica Biblioteca Comunale: programma di gestione per l'anno 2012.
  • Modifica regolamento per l'applicazione della tariffa per la gestione del ciclo dei rifiuti urbani.
  • Regolamento per la gestione dell'asilo nido comunale: modifiche.
  • Imposta Municipale Propria (I.MU.P). Approvazione del Regolamento per la disciplina dell'I.MU.P. - determinazione aliquote e detrazione per l'anno di imposta 2012.
  • Riduzione addizionale comunale dell'accisa erariale sul consumo di energia elettrica a decorrere dal 01/01/2012
  • Bilancio di previsione 2011-2012 ICE RINK PINE' Srl: partecipazione finanziaria del Comune.
  • Modifica convenzione con i Comuni di Bedollo, Civezzano e Fornace per la gestione del Piano giovani di zona.
  • Sdemanializzazione parte della p.f. 5664 (ben pubblico strada) in P.T. 829 C.C. Baselga, localita' Serraia. Rettifica deliberazione consigliare nr. 26 del 28/06/2004.
  • Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2012, Relazione previsionale e programmativa e Bilancio pluriennale 2012/2014.
  • Comunicazioni del Sindaco


Post inserito da Andrea Nardon - Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Pine' incontri 2012: dalla crisi al cambiamento. - INCONTRI    mercoledý 07/03/2012    PERMALINK

Pine' incontri 2012: dalla crisi al cambiamento
Incontri per informarsi, ragionare, agire.

 
Presso il centro congressi Pine' 1000 ad ore 20.30 vengono organizzati una serie di incontri aperti alla popolazione dell'Altopiano di Pine' con il seguente calendario:
 
 
Mercoledi' 7 marzo 2012 - Centro Congressi Pine' 1000 ore 20.30
L'INGEGNERIA GENETICA E L'AGRICOLTURA SOSTENIBILE: UNA ACCOPPIATA VINCENTE?
Relazione a cura di Cesare Gessler ricercatore e professore al Politecnico Federale di Zurigo. Introduce il dott. Claudio Ioriatti. Partecipa il dott. Michele Scrinzi direttore della Cooperativa Sant'Orsola.
 
 
Venerdi' 16 marzo 2012 - Centro Congressi Pine' 1000 ore 20.30
LAVORO FEMMINILE E GIOVANILE RISORSA DA VALORIZZARE: QUELLO CHE C'E', QUELLO CHE SI PUO' CREARE
con la dott.ssa Sara Ferrari, consigliere provinciale PD e la dott.ssa Rita Matano Presidente di Terziario Donna.
 
 
Giovedi' 29 marzo 2012 - Centro Congressi Pine' 1000 ore 20.30
FISCO - IMPRESA 2012: Novita' e interventi a supporto dell'imprenditorialita'
Relazione a cura di Paolo Meneghetti dottore commercialista e pubblicista collaboratore de Il Sole 24 Ore. Introduce e presenta il dott. Ugo Grisenti
 
 
Venerdi' 13 aprile 2012 - Centro Congressi Pine' 1000 ore 20.30
EDILIZIA SOSTENIBILE E INCENTIVI PROVINCIALI
con Mattia Giovannini Ingegnere - LEED Green Associate e l'Architetto Giacomo Carlino dirigente APE Agenzia Provinciale per l'Energia
 
 
Venerdi' 20 aprile 2012 - Centro Congressi Pine' 1000 ore 20.30
INTERNET E IMPRENDITORIA. QUALE FUTURO? Sviluppi e tendenze.
Relazione a cura dell'ing. Diego Calza' direttore di eTOUR s.r.l. Atelier di progettazione partecipata dell'innovazione.


Post inserito da Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



A tu x tu - Perche' la felicita' e' un diritto di tutti. - AMMINISTRAZIONE    giovedý 23/02/2012    PERMALINK

A tu x tu - perche' la felicita' e' un diritto di tutti.

 
L'associazione A.P.B.P.S. Psicologi di Base ha sede a Pergine Valsugana e da fine dicembre 2011 sta effettuando un servizio a Baselga di Pine' e a Pergine, di psicologia di base aperta a tutta la comunita'.
L'obiettivo e' recuperare la serenita' attraverso una relazione con qualcuno che possa offrire consigli, anche pratici per superare ansia e insoddisfazione, sofferenza e delusione, problemi di lavoro e di coppia; per rinforzare l'autostima personale, per un aiuto nei problemi d'amore, con i figli e/o con i genitori, per star bene con gli altri, autovalorizzarci ed essere felici...



Post inserito da Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Consiglio Comunale del 30 gennaio 2012 - AMMINISTRAZIONE    martedý 31/01/2012    PERMALINK

In attesa dell'approvazione del verbale del Consiglio Comunale del 30 gennaio 2012, si riporta una descrizione dei lavori svolti in aula. Per la lunghezza degli interventi e la complessita' degli argomenti in discussione risulta difficile descrivere dettagliatamente ogni intervento, sostituito pertanto da un breve riassunto. Invito i Consiglieri Comunali e/o il pubblico presente in aula a riportare nei commenti (e ad avvisare via email affinche' vengano subito visualizzati) eventuali precisazioni o aggiunte, grazie.

Alle 20.07 il Presidente del Consiglio Comunale Alfonso Giovannini coadiuvato dal segretario reggente del comune dott.sa Tatiana Lauriola, dichiara aperta la seduta.

Sono presenti 19 consiglieri e l'assessore Michele Andreatta. E' assente giustificato il consigliere comunale Sandro Valentini.
 
Il presidente del consiglio comunale Alfonso Giovannini chiede scusa ai consiglieri presenti per il rallentamento nella consegna di alcuni documenti dovuti ad assenze del personale. Fa un breve resoconto dell'attivita' del 2011 dicendo che sono stati fatti 13 consigli comunali con 63 deliberazioni. Fa quindi le congratulazioni al consigliere Andrea Dalcolmo per la nascita della figlia Electra.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti illustra il primo punto all'ordine del giorno, ovvero il progetto preliminare della nuova biblioteca di Baselga. Parte dalla delibera n. 1833 del 08/09/2011 che ha istituito i FUT (fondi unici territoriali) ed ha spiegato brevemente come sono nati e che per la Comunita' di Valle Alta Valsugana sono destinati 15 milioni di euro. Dice quindi che da incontri avuti con i sindaci dei comuni limitrofi si e' deciso di fare come investimento sovracomunale quello di un nuovo edificio destinato a Biblitoeca e la sistemazione del cimitero e della costruzioni di loculi a Baselga di Pine', mentre a Bedollo i fondi veranno destinati per la manutenzione del campo sportivo di Centrale e a Civezzano e Fornace veranno destinati per la sistemazione della rete acquedottistica e fognaria. Per quanto riguarda la biblioteca di Baselga, il progetto e' stato concordato con i servizi provinciali degli enti locali e delle biblioteche ed il contributo sara' pari al 95% della spesa. La Provincia Autonoma di Trento vuole incrementare la lettura e la costruzione della nuova biblioteca oltre a favorire questo incremento dara' anche il vantaggio di ottnere spazi per lo sviluppo del centro sanitario nell'edificio ora destinato a poliambulatori e biblioteca.
 
L'assessore Luisa Dallafior illustra i lavori compiuti in questi ultimi mesi leggendo una corposa relazione proprio per non trasciare nulla del lavoro di studio e progettazione fatti. La costruzione di una nuova biblioteca e' una esigenza sentita dai cittadini, e visto che si tratta di una opera sovracomunale (comuni di Baselga, Bedollo, Sover e Segonzano) avra' come bacino di utenza 9000 residenti circa ai quali andranno ad aggiungersi altri utenti dei comuni limitrofi ed i turisti. Il bacino di utenza della locale biblioteca comunale si e' mantenuto stabile negli ultimi 3/4 anni. Il progetto prevede una superficie di circa 1400m2 prevedendo una serie di spazi destinati anche all'incontro con altre persone, alla navigazione in internet, all'utilizzo di stumenti multimediali otlre che alla lettura dei quotidiani e alla consultazione/lettura dei libri. Si vuole costruire una arena pubblica di condivisione e dibattito. E' superato il concetto di biblioteca quale luogo di prestito libri. Ora esistono dei box automatici per il prestito dei libri. L'assessore partendo dalla etimologia della parola Baselga (basilica - ovvero edificio pubbli co aperto a tutti che solo in epoca piu' recente ha preso il significato di luogo di culto) ha indicato che la nuova biblioteca deve essere questo, ovvero un edificiopubblico aperto a tutti. Le biblioteche ora vanno intese come piazze coperte dove incontrare amici, e quella di Baselga sara' anche un belvedere sul lago della Serraia, un collegamento tra l'abitato ed il lago. Si studiera' anche un orario lungo e serale per consentire anche ai lavoratori di usufruire dei servizi offerti dalla bilbioteca. L'ampia terrazza e le sale consentiranno di svolgere un ampio ventaglio di attivita', dai dibattiti ai costi di manualita' ai laboratori multimediali. Sara' anche prevista una zona allattamento e fasciatoio ed una zona per il marketing territoriale. Verra' anche curata la segnaletica, l'illuminazione e verra' particolarmente curato l'assorbimento del rumore. Verra' arredato anche lo spazio esterno con panchine, alberi, fontanelle e attraverso un attento uso dei portici sara' possibile usare questo spazio anche nei giorni di pioggia. L'assessore ribadisce che la relazione e' stata fatta proprio per stimolare il dibattito ed il confronto e per avere una progettazione condivisa dalla popolazione, per questo invita tutti i cittadini a fare le loro osservazioni e a consegnarle nelle biblioteche dei quattro comuni interessati o ai relativi sindaci.
 
L'architetto Vito Panni presenta il progetto coadiuvato da alcune tavole di progettazione.
 

Planimetria iniziale per mostrare il luogo interessato dall'opera

 

Situazione attuale dell'area interessata dal progetto.
 
Coadiuvato dalle prime due planimetrie, l'architetto Vito Panni ha spiegato il luogo destinato alla realizzazione della biblioteca, ovvero dietro il Cinema/Centro Congressi Pine' 1000 e a fianco al parcheggio nei pressi del parco giochi del Lago della Serraia. Ha indicato i terreni che verranno utilizzati ed ha spiegato i dislivelli che interessano l'aera, in quanto la strada che dal supermercato prosegue verso il Lido risulta ad una quota maggiore rispetto alla ingresso del Centro Congressi di via Cesare Battisti. L'idea e' quella di congiungere il piano ove e' presente la sala cinema (quella piu' grande) con la biblioteca.
Spiega quindi che l'attuale parcheggio nei pressi dei giardini del Lago della Serraia ha un salto di circa 7m rispetto allo stesso lago.


Progetto complessivo Biblioteca e sistemazione terreni/parcheggio

Prosegue con una planimetria generale del progetto ed inizia a spiegare come si vuole realizzare l'opera. E' previsto uno sbancamento del tratto iniziale del parcheggio (l'attuale salita al parcheggio) cosi' da creare una piazzetta ed eliminare un tratto che spesso congestiona il traffico. Spiega che la salita/discesa dal parcheggio verrebbe realizzata nel tratto finale dello stesso.
 

Ingrandimento zona nuova Biblioteca/piazzetta antistante al lago
 
Prosegue quindi con l'illustrazione del progetto indicando che se si riesce a disporre anche dei terreni a fianco del Centro Congressi sara' possibile realizzare dai 105 ai 120 parcheggi a servizio del Lago, della Biblioteca e del Centro Congressi.

 

Ingrandimento area destinata a parcheggio

L'illustrazione prosegue con gli spaccati dei vari piani indicando anche quali sono le possibili destinazioni d'uso (sala espositiva, sala multimediale, spazio per il marketing territoriale, etc.).
Spiega quindi che il progetto e' piu' ampio rispetto a quello che si potra' fare con il contributo del FUT, ma e' necessario prevedere gli eventuali sviluppi futuri per realizzare al meglio l'opera. Il progetto iniziale riguardera' il solo edificio della biblioteca collegato all'edificio del Cinema/Centro Congressi.
 
Vengono quindi mostrate una serie di elaborazioni tridimensionali per far meglio comprendere come si intende realizzare l'opera.
 

Vista tridimensionale della nuova Biblioteca - lato verso il lago

 
L'architetto indica quindi i volumi previsti dal progetto preliminare:
 
Al piano terra sono previsti:
  - ingresso - sala espositiva  96mq
  - reception 29mq
  - servizi 20mq
  - ascensore 7mq
  - scala - rampa 39mq
  - archivio 53mq
  - sala ludica 60mq
  - esposizione, narrativa, emeroteca, etc. 353mq
Al primo piano:
  - sala narrattiva e saggistica 368mq
  - ascensore 7mq
  - servizi 18mq
Al secondo piano:
  - sala consultazione studio 369mq
  - ufficio 31mq
  - servizi 30mq
 
Totale superficie netta - spazi principali ad uso biblioteca 1359mq, terrazzi di lettura 327mq.
 
Vengono quindi indicati i costi di realizzazione e gestione:
    - Totale lavori a misura 1 milione 958 mila euro
    - Allacciamenti/imprevisti/spese/IVA/etc. 634 mila euro
Importo complessivo dell'opera  2 milioni 592 mila euro.
Vengono calcolati in 49mila euro circa i costi di gestione annuali.
 
Il presidente del Consiglio Comunale Alfonso Giovannini ringrazia l'architetto per l'illustrazione del progetto e lascia la parola ai consiglieri comunali.
 
Il consigliere Sergio Anesi afferma che i volumi sono notevoli e che ci sara' un impatto visivo importante. Chiede quindi quanti metri cubi verranno rimossi dallo sbancamento quindi prosegue dicendo che secondo lui i costi sono inferiori a quelli reali. Chiede quindi come si raggiungeranno i parcheggi (visto che viene eliminata la rampa di accesso). La terza osservazione che fa e' ricordare che e' presente una falda acquifera e pertanto chiede che tipo di intervento verra' fatto per salvaguardare l'edificio dalle infiltrazioni d'acqua. Prosegue quindi dicendo che i 21 parcheggi di via Cesare Battisti anche se troveranno spazio  nei pressi del Centro Congressi, sono comunque lontani dallo progetto che era stato previsto dalla precedente amministrazione nei pressi del negozio Jolly.
 
L'architetto Vito Panni risponde che il progetto da solo delle indicazioni preliminari e per quanto riguarda le eventuali infiltrazioni d'acqua dice che e' presente un garage piu' basso di circa 5 m rispetto al livello della futura biblioteca e che questa verra' comunuqe impermeabilizzata. Per quanto riguarda i parcheggi l'architetto dice che e' la provincia che prevede di toglierli e pertanto l'inserimento di alcuni parcheggi in questo progetto e' una possibile soluzione.
 
Il consigliere Rinaldo Anesin ringrazia l'architetto per l'ottimo lavoro ma afferma che ci sono pochi lettori in Italia ed anche Pine' segue la stessa tendenza. afferma quindi che un libro non lo si legge in biblioteca ma a casa dove c'u' la tranquillita' e la liberta' anbche di fermarsi a fumare quando vuole.
Chiede quindi quale sara' l'impatto del turista nel vedere una struttura cosi' moderna in montagna. Ringrazia quindi il bibliotecario Carmelo Fedel per gli ottimi servizi offerti ma chiede se vale la pena investire un sacco di soldi per cosi' pochi utenti. Per attirare le persone propone provocatoriamente di mettere una enoteca, una sala giochi o un sexy shop.
 
Il consigliere Ambrogio Dalsant chiede se e' definitivamente saltato il parcheggio nei pressi del negozio Jolly.
 
Il consigliere Sergio Anesi dice che sono positive le parole con le quali l'assessore Dallafior ha iniziato il discorso ("spunti di riflessione per iniziare il dibattito") e chiede la stessa attenzione anche per altre strutture che i cittadini vorrebbero. Dice quindi che secondo lui la biblioteca deve essere un centro vitale all'interno del centro storico e afferma anche che l'idea non e' nuova e che nel 98 era stato fatto un analogo studio per realizzarla dove ora c'e' a rotatoria. Riprende quindi il discorso fatto in precedenza e chiede un approfondimento sui costi di gestione in quanto li reputa inferiori alla realta'. Ripete anche il discorso sull'impatto visivo della struttura. Chiede quindi al segretario comunale se e' prevista l'approvazione del progetto o se e' solo una presentazione dello stesso in quanto nell'ordine del giorno non e' esplicitamente prevista l'approvazione e chiede pertanto maggiore attenzione quando viene scritto l'ordine del giorno.
 
Il segretario comunale reggente dott.sa Tatiana Lauriola afferma che e' prevista l'approvazione del progetto e che nell'ordine del giorno e' consuetudine affermata scrivere solo il titolo del progetto senza specificare che si tratta di una approvazione dello stesso.
 
Il consigliere Andrea Dalcolmo afferma che essendo un progetto preliminare, vengono date delle indicazioni e pertanto anche l'impatto visivo e' tutto da verificare. Crede che la localizzazione sia ottimale per un uso integrato del palazzo congressi e vede bene anche la realizzazione dei parcheggi che non considera lontani in quanto se si fa un paragone con alcuni centri commerciali, si percorrono centinaia di metri rispetto al luogo del parcheggio. Afferma anche che le attivita' commerciali non possono pretendere che sia l'amministrazione a realizzare i parcheggi sotto casa.
 
L'assessore Bruno Grisenti riporta la visione sul concetto moderno di Biblioteca tralasciando i dettagli tecnici del progetto preliminare. Si trova favorevole alla realizzazione dell'opera cosi' come prospettata dal progetto preliminare.
 
Il consigliere Andrea Nardon afferma che l'eventuale errore nell'ordine del giorno non e' quello indicato dal consigliere Anesi, ma l'utilizzo del termine biblioteca in quanto chi sente il termine biblioteca lo associa a deposito di libri, ma non e' quello che si vuole realizzare. Si doveva scrivere progetto preliminare di un centro di aggregazione culturale/sociale con possibilita' di consultare libri, di usufruire di servizi multimediali, luogo per esposizioni, corsi di manualita' , dbattiti. Viene ricordata quindi la cronica carenza di spazi per le esposizioni. Ora viene utilizzato il foyer del Centro Congressi ma meglio sarebbe definirlo corridoio. Quando in biblioteca vengono organizzate delle serate culturali denominate il giovedi' della biblioteca non e' possibile usufruire degli altri servizi offerti quali la navigazione internet  o anche la semplice consultazione di libri/riviste in quanto e' presente un'unica sala. Rispetto a opere realizzare in passato dai costi simili, il consigleire ribadisce che la biblioteca e' un opera necessaria oltre che utile e termina l'intervento dicendo che la cultura non ha prezzo.
 
Il consigliere Sergio Anesi ribatte che condivide quanto e' stato detto sull'importanza dei servizi della biblioteca ma ribadisce anche le perplessita' sulla dislocazione e sui costi di realizzazione/gestione. Afferma anche che gli sta bene che ci sia un investimento sulla cultura e afferma che anche nella passata amministrazione sono stati fatti investimenti sulla cultura. Dice quindi che non e' solo attraverso la biblioteca che si garantira' uno sviluppo al futuro di Pine'. Chiede che nei tempi dovuti ci sia una attenzione al centro di Baselga ed invita il presidente del Consiglio Comunale ed il Sindaco a portare in Consiglio Comunale una riflessione sullo sviluppo del centro di Baselga. Ricorda che in passato si era pensato all'edificio delle ex poste per trasferirvi la biblioteca e lo ripropone come alternativa al progetto presentato questa sera. Si dice pronto comunque a dare un voto favorevole quale segno di attenzione da parte delle minoranze nei confronti della maggioranza.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti ricorda che dal bilancio pluriennale di evince che si vuole dare rilievo al centro di Baselga e parla quindi di una futura piazza (fino ad ora mancante) in centro. Ricorda che per quanto riguarda la biblioteca si tratta di un progetto preliminare e deve essere visto come un punto di partenza per individuare la soluzione migliore. La dislocazione in quel punto consentira' anche una ottimizzazione con il personale dell'ApT. Per quanto riguarda la dislocazione dei parcheggi, sono stati sentiti sia il negozio Zanei che la Farmacia, per i quali e' piu' vicino e comodo il parcheggio dietro l'ApT rispetto a quello che era previsto nei pressi del negozio Conad. Quel progetto per ora e' stato accantonato in quanto per 60 posti auto costerebbe 1,5 milioni di euro e non e' possibile neppure ridimensionarlo in quanto in quel caso di dovrebbe ripetere da capo tutto l'iter procedurale per l'esproprio. Rispondendo al consigliere Sergio Anesi viene detto che l'edificio delle poste e' troppo piccolo e pertanto non risolverebbe i problemi di carenza di spazi della attuale biblioteca. Per quanto riguarda i costi di gestione sono stati fatti altri calcoli basandosi su altri edifici pubblici utilizzati dal comune. Da questi calcosi si arriva ad un costo di gestione di 112mila euro complessivi, dai quali pero' effettuando una serie di calcoli e' possibile detrarre altre cifre quali ad esempio 13mila euro ora usati per l'affitto delle sale, l'impianto fotovoltaico potrebbe rendere 37mila euro, altre entrate potrebbero derivare dall'affitto di sale ad uso commerciale per circa 15 mila euro e tutta una serie di possibili risparmi o entrate valutate complessivamente in 104mila euro. Ricorda quindi che ci sono opere realizzate in passato che hanno costi di gestione ben piu' alti.
 
Il consigliere Sergio Anesi crede che sia difficile ottenere un pareggio di bilancio sulla gestione della biblioteca ma in segno di buona volonta' dara' voto favorevole all'idea di realizzazione di una nuova biblioteca intercomunale.
 
Il consigliere Rinaldo Anesin ribadisce invece la sua contrarieta' e afferma che sara' un'altra cattedrale nel deserto, sovradimensionata per Pine' e secondo lui verra' a costare 4 milioni di euro.
 
Il progetto preliminare viene approvato con 18 voti favorevoli ed 1 voto contrario (consigliere Rinaldo Anesin).
 
L'assessore Michele Andreatta illustra il secondo punto all'ordine del giorno. si tratta dell'acquisto di un fazzoletto di terra dietro il Baretta allo stesso costo dell'esproprio (540mq a 227mila euro). Il terreno verra' sistemato quale parcheggio per 14 posti.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti ricorda che quando verra' associato ad un'area attigua perequativa, il numero di posti diventeranno 40. Il Sindaco si e' impegnato a realizzare questo parcheggio affiche' venga utilizzato questa estate.
 
Il provvedimento viene approvato all'unanimita' con 19 voiti favorevoli.
 
Il presidente del Consiglio Comunale Alfonso Giovannini, vista l'ora tarda, si scusa con il presidente della Comunita' di Valle Mauro Dallapiccola e lo invita a rischedulare il suo intervento in consiglio comunale in data da destinarsi.
 
Si passa quindi al terzo punto all'ordine del giorno, la modifica del regolamento per la concessione di contributi, finanziamenti, sussidi e benefici economici.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti illustra il punto dicendo che si tratta di una modifica al regolamento approvato nel 1994 dove viene stralciato nella sua interezza la parte relativa agli interventi culturali.
 
Il consigliere Claudio Rensi esprime la sua perplessita' in quanto quando una societa' chiede il contributo occorre verificare che il bilancio non sia in positivo in quanto in tal caso non puo' essere erogato lo stesso contributo.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti risponde che e' una disposizione di legge ed e' stata inserita all'interno del regolamento il testo dell'articolo della legge.
 
Il consigliere Sergio Anesi chiede quali sono le necessita' della modifica.
 
Il sindaco Ugo Grisenti risponde che u' quella di togliere la parte di regolamento relative alle associazioni culturali (in quanto e' previsto un regolamento apposito). Il regolamento permane solo per opere di ristrutturazione di edifici.
 
Il consigliere Sergio Anesi chiede se non vale la pena modificare il regolamento per consentire una sinergia tra enti e privati. Ora un privato non pue' effettuare nessuna iniziativa quali ad esempio una sponsorizzazione. Ribadisce quindi che non si interviene sulla gestione ordinaria ma solo su quella straordinaria.
 
Il consigliere Claudio Rensi chiede cosa e' stato previsto in bilancio per quanto riguarda l'articolo 13.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti riponde che il bilancio non e' ancora stato predisposto.
 
La modifica al regolamento viene approvata all'unanimita' con 19 voti.
 
Il consigliere Sergio Anesi consegna quindi una richiesta di inserire all'ordine del giorno l'argomento relativo al centro di Baselga affermando comunque che puo' essere fatto nei tempi che l'amministrazione ritiene pie' opportuni senza imporre delle scadenze.
 
Il presidente del consiglio Alfonso Giovannini risponde dicendo che se la richiesta di inserimento di argomenti all'ordine del giorno e' fatto in un determinato modo occorrerra' rispettare il regolamento e convocare il consiglio comunale nei tempi previsti dal regolamento stesso.
 
Il consiglio comunale viene chiuso alle 23e52 minuti e viene rinviata ad un successivo consiglio la relazione da parte del presidente della Comunita' di Valle Mauro Dallapiccola.
 
Questo il resoconto non ufficiale della seduta del Consiglio Comunale di Baselga di Pine' del 30 gennaio 2012. Si ricorda che per la lunghezza degli interventi e la complessita' degli argomenti in discussione risulta difficile riportare dettagliatamente ogni intervento, sostituito pertanto da un breve riassunto. Invito i Consiglieri Comunali e/o il pubblico presente in aula a riportare nei commenti eventuali precisazioni o aggiunte, grazie.



Post inserito da Andrea Nardon - Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Ruben Sighel Email 21/02/2012 - 17:19:
Bella proposta di speranza !!! Ruben. Santa Rosa. La Pampa. Argentina


Questa Ŕ la pagina 31 del Blog Insieme per Pine'