Presentazione libro Poesie di don Tarter - INCONTRI    mercoledì 25/07/2012    PERMALINK

Si invita la popolazione a partecipare alla presentazione del libro Poesie di don Tarter il giorno 28 luglio 2012 ad ore 17.00 presso il LIDO - Lago della Serraia a Baselga di Pine'.

Presso il locale espositivo di Corso Roma (subito dopo il POS-Bancomat) e' presente una mostra con alcune foto realizzate da don Tarter.


Post inserito da Luisa Dallafior - Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Mercato quindicinale a Baselga - AMMINISTRAZIONE    venerdì 13/07/2012    PERMALINK

Lo scorso 5 giugno il Consiglio Comunale di Baselga di Pine' aveva approvato all'unanimita' lo spostamento del mercato ed oggi 13 luglio 2012 e' stata la prima giornata del mercato quindicinale nella nuova dislocazione di corso Roma, dove oltre alle bancarelle sono presenti alcune casette a disposizione delle attivita' non presenti lungo corso Roma (gia' oggi alcuni commercianti hanno colto questa occasione). Molti i visitatori presenti nonostante il tempo incerto (pioggia nella prima parte della mattinata e nuvolosità  con qualche spiraglio di sole nella parte finale).

 

 
 


Post inserito da Andrea Nardon - Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Consiglio Comunale del 19 giugno 2012 - AMMINISTRAZIONE    lunedì 25/06/2012    PERMALINK

In attesa dell'approvazione del verbale del Consiglio Comunale del 19 giugno 2012, si riporta una descrizione dei lavori svolti in aula. Per la lunghezza degli interventi e la complessita' degli argomenti in discussione risulta difficile descrivere dettagliatamente ogni intervento, sostituito pertanto da un breve riassunto. Invito i Consiglieri Comunali e/o il pubblico presente in aula a riportare nei commenti (e ad avvisare via email affinche' vengano subito visualizzati) eventuali precisazioni o aggiunte, grazie.

Poco dopo le 20 il Presidente del Consiglio Comunale Alfonso Giovannini coadiuvato dal segretario reggente del comune dott.sa Tatiana Lauriola, dichiara aperta la seduta.

Sono presenti 19 consiglieri comunali. E' assente giustificato il Sindaco Ugo Grisenti.
 
Il presidente Alfonso Giovannini apre la seduta dicendo che e aperto il conto corrente di solidarierta' per i terremotati e ricorda la possibilita' per i consiglieri comunali di donare 50 euro.
 
L'assessore Luisa Dallafior illustra il primo punto all'ordine del giorno ovvero l'appalto per la gestione dell'asilo nido che scade il 31/07/2012. Attualmente l'ente gestore e' la cooperativa Coccinella. E' stato predisposto un disciplinare al fine di poter valutare le varie offerte con parametri economici e qualitativi (il punteggio viene suddiviso in due: da 0 a 20 per la parte economica e da 0 a 80 per la parte tecnica. La parte tecnica e' poi suddivisa in tre parti: da 0 a 28 per il progetto pedagogico, da 0a 26 per il progetto educativo e da 0 a 26 per la parte gestionale.) Il disciplinare con relativa suddivisione dei punteggi serve proprio per mantenere l'obiettivita' e togliere discrezionalita' alla commissione d'esame.
Il prezzo a base d'asta e' di 243mila euro l'anno (729mila per i tre anni) ed e' stato deciso anche confrontando gli asili nido vicini. L'assessore ricorda che l'asilo nido e' un servizio fondamentale per le famiglie: il 40% del costo e' coperto dalla provincia, un 30% dalle famiglie, il resto dal comune.
 
Il consigliere comunale Ambrogio Dalsant chiede quanti sono gli usufruitori del servizio di asilo nido.
 
L'assessore Dallafior rispondne che sono 22 a tempo pieno piu' 2 a tempo parziale.
 
Il consigliere Claudio Rensi chiede se rispetto al precedente appalto u' cambiato qualcosa e da chi sara' composta la commissione.
 
L'assessore Luisa Dallafior dice che la commissione sara' composta da pedagogiste esperte e da membri interni del comune.
 
Il consigliere Sergio Anesi ricorda che erano 12 i posti in precedenza e che poi erano stati espansi a 24. Chiede che un componente tecnico venga designato dalla minoranza.
 
L'assessore Luisa Dallafior dice che a Bedollo hanno recentemente messo in piedi un altro tipo di struttura. Il nostro asilo di Rizzolaga risponde a requisiti molto alti, quello di Bedollo non e' un asilo propriamente detto. L'asilo di Rizzolaga si avvale dei regolamenti provinciali e pertanto i profili professionali delle educatrici hanno parametri rigidi e c'e' una garanzia di un progetto pedagogico preciso in quanto il bambino entra in un sistema articolato che garantisce una continuita' nel tempo.
 
Il consigliere Sergio Anesi di dice dispiaciuto e non condivide la scelta del comune di Bedollo di non mantenere l'accordo che prevedeva di riservare tre posti per le famiglie residenti a Bedollo.
 
L'assessore Luisa Dallafior ricorda che e' stata una scelta del comune di Bedollo e che anche lei non condivide. Ringrazia tutto il personale attivo presso l'asilo nido per la collborazione anche in occasione della modifica del regolamento.
 
Il consigliere Sandro Valentini dice che fa piacere che la maggioranza abbia cambiato idea sull'asilo nido che sembrava che fosse qualcosa di molto costoso.
 
L'assessore Sandro Zenoniani dice che la maggioranza ha solo parlato di costi maggiori rispetto ad altri servizi di asilo nido dei comuni limitrofi, non u' mai stata messo in discussione il servizio stesso.
 
L'assessore Luisa Dallafior ha sempre apprezzato il servizio ma ricorda anche che l'analisi dei costi e' un dovere dell'amministrazione comunale.
 
Il vicesindaco Walter Gottardi dice che vanno riconosciuti i meriti alla precedente amministrazione per aver ottenuto il servizio di asilo nido, sa bene che tutti i genitori vorrebbero avere nuovamente la stessa cooperativa per la gestione, ma ricorda che la legislazione corrente prevende l'istituzione di un bando ed e' proprio per mantenere ad alti livelli la qualita' che e' stato predisposto il disciplinare. Invita quindi la minoranza a dare il nominativo del tecnico in tempi rapidi in quanto il bando scade il 12 luglio.
 
L'assessore Bruno Grisenti ringrazia per il servizio offerto e dice che non si devono fare economie quando si parla di servizi sociali e/o simili.
 
Il punto all'ordine del giorno viene approvato con 19 voti favorevoli.
 
Il presidente della Comunita' di Valle Alta Valsugana Bersntol Mauro Dallapiccola inizia dicendo che e' da un anno e sei mesi che e' presidente. I primi 4/5 mesi sono stati dedicati a capire il funzionamento di un ente intermedio non previsto dalla costituzione ma voluto dalla procincia. Sono state fatti alcuni provvedimenti, tra i quali la modifica del regolamento per aggiornarlo ai nuovi strumenti informatici (ad esempio notifiche via email). Quindi e' stato fatto un lavoro di separazione dei beni in quanto i comuni di Folgaria e si sono spostati nella magnifica comunita' degli altipiani cimbri. La comunita' ha un patrimonio di 10 milioni di euro e vi lavorano 85 persone a tempo pieno. I servizi che offre sono l'edilizia abitativa, il servizio sociale e dal 28/10/2011 l'urbanistica e' diventata una competenza esclusiva della comunita' di valle.
Il presidente ha quindi parlato delle disavventure viste sui giornali che hanno bloccato totalmente il servizio sociale. E' stata in seguito trovata una via d'uscita con l'assessore provinciale Ugo Rossi per la ripresa delle prestazioni. La legge di istituzione delle comunita' di valle prevede che vengano date altre due competenze: l'attivazione di un modello di gestione degli asili nido e il servizio di polizia municipale (attualmente solo 7 sui 18 comuni della comunita' di valle usufruiscono di un servizio associato). Altre attivita' che dovrebbero essere poste in capo alla comunita' sono i tributi, gli appalti, l'ICT (informatica e comunicazioni).
Sono state acquistate dalla comunita' di valle delle Jolet (carrozzine per andare in montagna) e sono stati dati dei contributi per l'Ice Rink Pine'. E' stato avviato un altro progetto del valore di 250mila euro per il recupero ambientale dei sentieri/lavori forestali. In questo modo si da a tutti i comuni la possibilita' di avere 5 persone per lavori forestali il cui costo e' a carico della comunita' di valle (le persone sono state prese tra i discoccupati residenti nell'ambito della comunita' di valle). Proprio per evitare i problemi dei quali si e' parlato prima sono stati attivati dei sistemi di controllo interno e verifica delle procedure e dei servizi erogati.
 
Il consigliere Rinaldo Anesin inzia il discorso dicendo che non sono amici della comunita' di Valle (come Lega Nord) e sarebbero piu' propensi ad aumentare le competenze dei comuni (che tra le altre cose costerebbe anche meno). Parla del problema avuto in comunita' di Valle ed afferma che i ladri devono andare in galera. E' convinto che l'autonomia dei comuni accellererebbe tanti lavori: ad esempio se i lavori in riva al lago della serraia fossero stati fatti direttamente dal comune sarebbero gia' finiti da un anno. E' stato fatto un referendum per abolire le comunita' ma la popolazione non ha partecipato e pertanto rispetta le scelte fatte e fa un augurio che fa al presidente e' quello di far funzionare la comunita'.
 
Il presidente Mauro Dallapiccola rispetta l'opinione del consigliere Anesin ma non concorda in quanto alcuni servizi, quali ad esempio il servizio sociale, non potrebbe essere gestito da un piccolo cumune. Ricorda poi che le competenze devono essere trasferite dalla provincia alle comunita' e non dai comuni alle comunita'.
 
Il consigliere Sergio Anesi ringrazia per la presenza il presidente Dallapiccola. Da ex presidente del comprensorio ricorda le conquiste fatte e non sembra che in questo anno e mezzo siano state fatte grandi cose. Si attendeva qualcosa di diverso, quali un diverso rapporto con le amministrazioni comunali le quali vanno tutelate offrendo servizi e garantendo opportunita'. Devono essere fatte delle scelte verso nei confronti dei giovani. Non ha visto delle prese di posizione o delle proposte che incidano sul consiglio delle autonomie e ricorda che come presidenti di comunita' di valle siete in 14 in quell'ente e pertanto potete fare delle proposte. Ha visto che i FUT sono diventati un insieme delle esigenze dei singoli comuni che poco hanno a che vedere con la comunita'. Chiede quindi come mai sono ancora fermi i lavori della colonia Mantovana.
 
Il presidente Mauro Dallapiccola afferma che per ogni ambito c'u' un opera che abbia una valenza comunitaria (caserma dei carabinieri in Valle dei Mocheni, strada che porta alla scuola Media di Levico usata da ragazzi dei comuni limitrofi, Biblioteca intercomunale di Baselga, etc.).
Per quanto riguarda la Colonia Mantovana i lavori sono inziati da 10 giorni.
 
L'assessore Giuliano Avi chiede se anche le consulenze legali possono diventare un servizio offerto dalla comunita' di valle.
 
Il consigliere Sandro Valentini dice che si mette il dito nella piaga e che in questo modo comanda Pergine ed il suo Sindaco e a Baselga rimarranno solo le briciole.
 
Il consiglio comunale viene chiuso alle 22.45.
Questo il resoconto non ufficiale della seduta del Consiglio Comunale di Baselga di Pine' del 19 giugno 2012. Si ricorda che per la lunghezza degli interventi e la complessita' degli argomenti in discussione risulta difficile riportare dettagliatamente ogni intervento, sostituito pertanto da un breve riassunto. Invito i Consiglieri Comunali e/o il pubblico presente in aula a riportare nei commenti eventuali precisazioni o aggiunte, grazie
 


Post inserito da Andrea Nardon - Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Hip-Hop e artistico Costalta alla RSA Villa Alpina - AMMINISTRAZIONE    sabato 16/06/2012    PERMALINK

Prosegue l'animazione presso la RSA Villa Alpina di Montagnaga. Sabato 16 giugno si sono esibite le ragazze del gruppo Hip-Hop e le ragazze della ginnastica artistica Costalta che si sono alternate durante il pomeriggio.

 
 
 
 


Post inserito da Andrea Nardon - Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Questa è la pagina 36 del Blog Insieme per Pine'