Acquedotto - AMMINISTRAZIONE    lunedì 22/02/2016    PERMALINK

E' ancora necessario fare l'autolettura del contatore dell'acqua?


Interpellato a proposito, l'assessore Andreatta conferma che quest'anno non e' necessario fare l'autolettura del contatore dell'acqua per uso domestico, in quanto il comune ha incaricato una cooperativa che eseguira' le letture di tutti i contatori. Il servizio iniziera' a breve e costera' al comune 12.870 + 10% di IVA. La lettura a tappeto (anche se non completa) era stata effettuata dal cantiere comunale nell'anno 2002 ; da allora sono state effettuate solo autoletture.

La decisione di effettuare una lettura sistematica di tutti i contatori e' stata presa in quanto si ha l'impressione che il consumo d'acqua per uso domestico sia in realta' maggiore di quanto denunciato attraverso le autoletture.

Si ricorda che il servizio idrico comunale si compone sostanzialmente di tre voci: acquedotto, fognatura e depurazione. Mentre le prime due voci vengono gestite e introitate interamente dal Comune, l'importo per la depurazione viene riscosso dal Comune, ma poi girato al Servizio Depurazione della Provincia.

Nell'anno 2014 il Comune ha incassato, fra acquedotto e fognatura, un importo totale comprensivo di IVA al 10% pari a 274.040,87 euro. Il gettito relativo alla sola depurazione per contro e' stato di 251.715,82 euro (importo girato poi alla Provincia).



Post inserito da Insieme per Pine

Commenta queste righe...



Premi il tasto modifica. - VARIE    mercoledì 10/02/2016    PERMALINK

Qualche giorno fa, 15 gennaio 2016, Wikipedia, l'enciclopedia online aperta e collaborativa, ha festeggiato il suo quindicesimo compleanno. In questi prime tre lustri di vita e' diventata uno fra i primi dieci siti piu' visitati al mondo; ogni mese infatti vengono visitati circa 10 miliardi di pagine, da quasi 500 milioni di visitatori unici. Un successo sul quale pochi avrebbero scommesso e che oggi si concretizza in quasi 40 milioni di voci in 250 lingue diverse.

Questo traguardo e' stato possibile in quanto si e' scelto fin da subito di utilizzare, quale strumento per la gestione delle informazioni, la piattaforma WIKI, un sistema che consente di lavorare a progetti condivisi fra più utenti. Il concetto di base e' che la conoscenza deve essere libera e accessibile a qualsiasi persona nella propria lingua, ma soprattutto che ognuno di noi non e' un semplice fruitore, ma diventa un produttore di informazione. Un ruolo che viene svolto volontariamente, senza ricevere alcun compenso, se non la gratificazione di partecipare ad un grande e ambizioso progetto. Ognuno degli editor (cosi' sono chiamati coloro che inseriscono le informazioni), premendo il 'tasto modifica- può inserire, correggere o modificare un dato in una delle voci enciclopediche. In questo modo diventa membro attivo di una comunita' mondiale, dove affermati professori si trovano fianco a fianco con semplici studenti uniti dal comune desiderio di spendersi personalmente per diffondere il prezioso tesoro della conoscenza. Condividendo liberamente il proprio sapere, consentono a milioni di persone di aver accesso ad una fonte di informazioni che altrimenti sarebbe loro negata.

Un esempio di come il contributo di ognuno, per quanto preso singolarmente sia poca cosa, se unito in un progetto comunitario alla fine contribuisca a costruire qualche cosa di veramente grande ed utile.

Anche noi, nel piccolo della nostra comunita', possiamo diventare editori del nostro futuro. Il nostro tasto 'modifica- si concretizza ogni volta che partecipiamo fattivamente alle iniziative che le varie associazioni propongono, finalizzate a promuovere il bene comune e a fornire servizi a favore della collettivita'.

Per quanto riguarda più direttamente l'attivita' del nostro gruppo, il 'tasto modifica- può essere premuto dal cittadino ogni qualvolta partecipa ad un nostro incontro, ogni volta che commenta un nostro messaggio su Facebook, ogni volta che lascia il proprio punto di vista sul nostro sito (www.insiemeperpine.it/), ogni volta che offre a noi consiglieri la propria opinione sui fatti che riguardano la nostra comunita'. Cio' permette di integrare la nostra conoscenza dei fatti e delle situazioni e di correggerla quando si rivela fondata su errati convincimenti.

Premi quindi il 'tasto modifica- che piu' ti si addice, dai anche tu il tuo prezioso contributo alla costruzione di un futuro condiviso per la nostra comunita': non diventeremo uno dei dieci più visitati siti del web, ma potremmo contribuire a fare più accogliente il 'sito- in cui viviamo.



Per il Gruppo consigliare Insieme per Pine'

Claudio Ioriatti



Post inserito da Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Articolo sullo Statuto Comunale - VARIE    sabato 06/02/2016    PERMALINK





Post inserito da Insieme per Pine

Commenta queste righe...



C.O.S.A.P - AMMINISTRAZIONE    martedì 02/02/2016    PERMALINK


C.O.S.A.P. cos'è e cosa cambia


Cos'è?
C.O.S.A.P. è un acronimo e sta ad indicare Canone per Occupazione di Spazi e Aree Pubbliche Nell'ultimo consiglio comunale del 28 dicembre 2015 il Comune di Baselga di Pinè ha approvato il nuovo regolamento, introducendo alcune modifiche importanti. Il nuovo canone sostituisce la vecchia TOSAP.
Cosa cambia.
Dal 01 gennaio 2016 non vi sarà  più la società  intermediaria I.C.A. (Imposte Comunali Affini S.r.l., di Roma) per la riscossione dei corrispettivi ma la procedura sarà  gestita interamente dagli uffici comunali con un conseguente risparmio per le casse pubbliche e un miglior servizio per i cittadini.
Sarà  necessario presentare apposita domanda di occupazione in carta bollata presso l'Ufficio Protocollo. L' Ufficio Tributi, sulla base di tariffe pubbliche e coefficienti di valutazione economica dell'area,  definirà  i canoni  dovuti per l'occupazione di strade, marciapiedi, piazze o terreni e comunicherà  in breve tempo al richiedente gli importi da corrispondere evitando possibili successivi malintesi. Nel caso in cui la richiesta di concessione sia incompleta  o carente, l'istruttoria per il rilascio della concessione sarà  sospesa fino all'acquisizione di tutti gli elementi necessari. E' quindi consigliato rivolgersi preventivamente all'Ufficio Tributi/Ufficio Tecnico per quanto di competenza.
Nella domanda da inoltrare, oltre ai consueti dati del richiedente e ai dati tecnici quali: individuazione specifica dell'area occupata e definizione della superficie o della lunghezza della porzione interessata, durata della richiesta, finalità  dell'occupazione, mezzi utilizzati, descrizione dell'opera, dovranno essere allegate alcune fotografie dell'area prima dell'occupazione.
La documentazione fotografica sarà  particolarmente utile qualora si riscontrino mancato ripristino o eventuali danni sull'area interessata per consentire ai tecnici comunali di richiedere un indennizzo per i danni arrecati.
Sono state inoltre introdotte una serie di esenzioni e agevolazioni:
nel caso di occupazioni ricorrenti superiori a 90 giorni una riduzione del canone pari all'80%;
uno sconto variabile tra il 50 e il 100 %, determinato di volta in volta dalla Giunta comunale, riservato ad associazioni o società  sportive che svolgeranno attività  di particolare interesse pubblico o di tutela dell'ambiente.
Per maggiori informazione e dettagli si invita a prendere visione del regolamento o a rivolgersi agli uffici comunali competenti.
Sul sito internet del comune, nell'area dedicata, è possibile trovare il Regolamento approvato ed il modello di richiesta di concessione in formato editabile che contiene le informazioni principali in merito al nuovo canone.
Link utili:
Regolamento: http://www.comune.baselgadipine.tn.it/Albo-pretorio/Atti/Delibere-di-Consiglio/Delibera-57-del-2015
Modulistica: http://www.comune.baselgadipine.tn.it/Aree-tematiche/Edilizia-privata-e-urbanistica/Modulistica/Modulistica-varia/Modulistica-COSAP-e-accessi-passi-carrai


Mattia Giovannini - Consigliere comunale




Post inserito da Insieme per Pine'

Commenta queste righe...



Questa è la pagina 68 del Blog Insieme per Pine'