Consiglio Comunale di Baselga di Pine del 14 maggio 2013 - Blog Insieme per Pine'
Consiglio Comunale di Baselga di Pine del 14 maggio 2013 16/05/2013    PERMALINK

In attesa dell'approvazione del verbale del Consiglio Comunale del 14 maggio 2013, si riporta una descrizione dei lavori svolti in aula. Per la lunghezza degli interventi e la complessita' degli argomenti in discussione risulta difficile descrivere dettagliatamente ogni intervento, sostituito pertanto da un breve riassunto. Invito i Consiglieri Comunali e/o il pubblico presente in aula a riportare nei commenti (e ad avvisare via email affinche' vengano subito visualizzati) eventuali precisazioni o aggiunte, grazie.

Qualche minuto dopo le 20 il Presidente del Consiglio Comunale Alfonso Giovannini coadiuvato dal segretario reggente del comune dott.sa Tatiana Lauriola, dichiara aperta la seduta.

Sono presenti 18 consiglieri comunali. E' assente giustificato il consigliere comunale Massimo Sighel.
Il presidente del consiglio comunale Alfonso Giovannini comunica che in data 30 aprile 2013 il consigliere comunale Sergio Anesi ha dato le dimmissioni causa impegni per gli incarici ricevuti. Il presidente Alfonso Giovannini ringrazia il consigliere Anesi e ricorda i lunghi anni trascorsi assieme in consiglio comunale e anche se le posizioni erano diverse, l'amicizia c'e' sempre stata.

I consiglieri comunali Claudio Rensi, Sandro Valentini, Sandro Zenoniani, Tiziano Marisa e Ambrogio Dalsant si associano a quanto detto dal presidente sia a livello personale che a nome dei gruppi che rappresentano.

Il Sindaco Ugo Grisenti ringrazia il consigliere Anesi e ricorda che quando decise di candidare Sindaco contro lo stesso Anesi, glielo comunico' di persona prima di rendere pubblica la notizia.

Il presidente Alfonso Giovannini prosegue dicendo che il primo dei non eletti della lista Vivere Pine' (della quale faceva parte il consigliere Anesi) u' Andrea Broseghini che ha rinunciato, il secondo dei non eletti e' Costantino Bortolotti che ha accettato. La convalida viene votata all'unanimita' (18 voti).
Entra in aula il neo consigliere comunale Costantino Bortolotti accolto da un applauso.

Il consigliere Costantino Bortolotti dice che e' stata una cosa inaspettata . Accetta volentieri in quanto dice che sara' una bellissima esperienza.

Vengono quindi votati i due processi verbali del  e de : approvato con 17 voti e 2 astenuti (Costantino Bortolotti e Giuliano Avi)

Il Sindaco Ugo Grisenti illustra la variazione del bilancio: si tratta di una variazione di bilancio legata al punto 8 dell'ordine del giorno relativa all'acquisto dei terreni della piazza Costalta. Erano sstati stanziati 200 mila euro, il costo e' di 224mila euro e pertanto sono necessari 24mila euro in piu'. I 24 mila euro vengono temporaneamente tolti dalla voce di bilancio dedicata agli acquisti dei terreni nei pressi del Lago delle piazze. Il punto viene approvato con 14 voti favorevoli e 5 astenuti (Rinaldo Anesin, Costantino Bortolotti, Ambrogio Dalsant, Sandro Valentini, Claudio Rensi).

L'assessore Luisa Dallafior illustra il punto successivo: si tratta di un rinnovo di una analoga convenzione in vigore dal 2003 al 2012. La convenzione dura un anno in quanto e' previsto un cambiamento legislativo. Con questa convenzione la quota e' del 80% a carico di APSS, senza convenzione sarebbe del 60% a carico di APSS, il restante 20% e' a carico delle famiglie. In questo momento non ci sono persone nel nostro comune che usufruiscono di questa convenzione.

Il punto viene approvato con 19 voti (unanimita')

Il Sindaco Ugo Grisenti illustra il successivo punto relativo alla TARES: il 28/03/2013 abbiamo approvato il regolamento della TARES, questa sera stabiliamo una nuova scadenza fatture che arriverrano nelle nostre famiglie: 16 giugno 2013, 16 ottobre 2013, 16 febbraio 2014.

Il consigliere Sandro Valentini chiede se a giugno si paghera' di piu'.

Il Sindaco Ugo Grisenti dice che il totale verra' suddiviso in tre rate.

Il consigliere Rinaldo Anesin dice che il problema dei rifiuti non viene trattato nella maniera corretta. I rifiuti possono essere una risorsa, dice che e' sbagliata la raccolta dei rifiuti attuale. Votera' contrario.

Il punto viene approvato con 14 voti favorevoli, 4 astenuti (Claudio Rensi, Costantino Bortolotti, Sandro Valentini, Ambrogio Dalsant) 1 contrario (Rinaldo Anesin)

L'assessore Bruno Grisenti illustra il punto successivo, l'accettazione gratuita da parte dell'ASUC di Montagnaga della strada che dal Chalet de la Mot va verso Montagnaga (strada interna).

Il consigliere Sandro Valentini e' favorevole in quanto la strada era stata sistemata dal comune e pertanto era un atto dovuto.

Il punto viene approvato all'unanimita' 19 voti.

Il punto successivo viene illustrato dal vicesindaco Walter Gottardi: si tratta di una area C2A in questo caso riguarda la strada Massalon.

Il punto viene approvato all'unanimita' 19 voti.

Il Sindaco Ugo Grisenti illustra il successivo punto, l'acquisto dei terreni davanti al condominio costalta. Il Sindaco dice che prima di iniziare i lavori verrano trovati dei parcheggi alternativi in zona. Non crede si fara' il parcheggio interrato in quanto questo e' molto oneroso.

Il consigliere Ambrogio Dalsant chiede come e' stato stabilito il prezzo.

Il Sindaco Ugo Grisenti risponde che il valore e' quello stabilito dall'ufficio espopri della PAT.

Il consigliere Giorgio Mattivi si augura che venga fatta una piazza e che non rimanga un parcheggio.

Il Sindaco Ugo Grisenti ribadisce che sistanno valutanto parcheggi in zone limitrofe con costi nettamente inferiori alla realizzazione del parcheggio sotterraneo . La piazza verra' realizzata solo dopo aver trovato i 20 posti attualmente esistenti. Il Sindaco ricorda inoltre che ci sono altre trattative che porteranno a realizzare altri parcheggi. E' stata asfaltata via del Mercato e nei prossimi giorni verra' fatta la segnaletica orizzontale e sara' un parcheggio a disco orario per le attivita' commerciali presenti nei paraggi.

Il consigliere Sandro Valentini dice che tutte le risorse vengono spese in centro e poco nelle frazioni.

Il Sindaco Ugo Grisenti ricorda che ogni frazione ha una opera rilevante sopra i 100 mila euro e ricorda alcuni lavori fatti nelle frazioni.

Il punto viene approvato con 14 voti favorevoli e 5 astenuti (Andrea Dalcolmo, Ambrogio Dalsant, Claudio Rensi, Costantino Bortolotti e Sandro Valentini)

Il vicesindaco Walter Gottardi illustra il successivo punto. L'area e' vicina al Mas Bar e al Garni' Laura. E' prevista una destinazione residenziale con parte della volumetria alberghiera. Una delle problematiche e' la viabilita'. Si e' cercato di risolvere queste problematiche prevedendo una viabilita' alternativa la cui manutenzione sara' a carico dei lotizzanti mentre il comune di riserva il diritto di passo. I lottizanti dovrebbero dare parte dell'area al comune, il quale pero' non e' interessato in quella zona e pertanto si e' scelto di monetizzare l'area.

Il consigliere Ambrogio Dalsant chiede se l'area e' sicura dal punto di vista idrogeologico.

Il vicesindaco Walter Gottardi dice che proprio con la realizzazione della strada si creera' una rgine al rio rosso che impedira' eventuali esondazioni.

Al consigliere Rinaldo Anesin non piace il progetto ma dice che se serve a dare occupazione bene venga.

Il consigliere Andrea Dalcolmo chiede quale sia l'iter che verra' seguito.

Il vicesindaco Walter Gottardi dice che l'iter e' quello della variante al PRG: ci sara' la pubblicazione sul bollettino regionale, sull'albo comunale, ci saranno 30 giorni per eventuali osservazioni degli interessati e il nulla osta della provincia.

Il consigliere Giorgio Mattivi chiede quanto e' stata quantificata l'area.

Il vicesindaco Walter Gottardi dice che e' stata quantificata in 22mila 600 euro circa.

Il consigliere Claudio Rensi chiede dal punto di vista geologico se l'area e' sicura.

Il vicesindaco Walter Gottardi dice che dal punto di vista delle carte e' a posto.

Il Sindaco Ugo Grisenti dice che va bene dare il via ad una iniziati tiva privata. Rimane perplesso per l'individuazione sia dell'area che per la perequazione prevista. Il PRG passato  ha trattato cose simili in maniera diversa.

Il punto viene approvato con 14 voti favorevoli e 5 astenuti (Costantino Bortolotti, Claudio Rensi, Ambrogio Dalsant, Rinaldo Anesin, Andrea Dalcolmo)

Il Sindaco Ugo Grisenti chiede ai consiglieri comunali un confronto sul mercato in corso Roma in quanto le due associazioni di ambulanti vorrebbero farlo ogni venerdi ed inoltre vorrebbero fare una fiera.

Il consigliere Rinaldo Anesin dice che la fiera e' un'ottima iniziativa. Dice quindi che le attivita' commerciali ne traggono beneficio, mentre le attivita' artigianali sono penalizzate. I lavori servono per realizzare un centro storico, sarebbe bello fare il mercato di sabato ma siamo di serie B e quindi il mercato e' di venerdi'.

Il consigliere Andrea Nardon si dice favorevole al mercato ogni venerdi' e a tutti gli eventi che rivitalizzano il centro storico.

Il consigliere Claudio Rensi si dice favorevole.

Il Sindaco Ugo Grisenti dice che ha avuto un incontro con la CoPine' che ha detto che e' un vantaggio anche per i commercianti in quanto c'e' piu' gente.

Il consigliere Giorgio Mattivi dice che e' una iniziativa interessante e positiva. L'unico problema e' l'attivita' artigianale presente in corso Roma.

Il Sindaco Ugo Grisenti informa che quest'anno le Facoltiadi verranno fatte sul Lago delle Piazze i giorni venerdi' 14 e sabato 15 giugno. In quei due giorni saremo invasi da 1500 studento che si sfideranno in gare di Dragon Boat, Calcio Saponato e altro. Infine dice che gli uffici provinciali hanno dato l'ok per lo spostamento del capitello.

Il presidente del Consiglio Comunale Alfonso Giovannini chiude la seduta alle 22e36.
 
Questo il resoconto non ufficiale della seduta del Consiglio Comunale di Baselga di Pine' del 14 maggio 2013. Si ricorda che per la lunghezza degli interventi e la complessita' degli argomenti in discussione risulta difficile riportare dettagliatamente ogni intervento, sostituito pertanto da un breve riassunto. Invito i Consiglieri Comunali e/o il pubblico presente in aula a riportare nei commenti eventuali precisazioni o aggiunte, grazie.


Post inserito da Andrea Nardon - Insieme per Pine'



- Commenti -

moser sonia   06/06/2013 - 15:41:
A proposito del mercato in Corso Roma ricordo che anche i semplici residenti sono penalizzati in quanto non possono entrare o uscire di casa in auto. Gli imprevisti sono possibili, noi non possiamo contare su alternative di passaggio! Io lavoro in ospedale e le reperibilità sono un incubo come pure i parcheggi qui vicini che non esistono. C'è sconforto perché a voi non interessa in quanto non ne siete minimamente toccati. Servono lezioni di empatia...

Andrea Nardon WebSite Email 07/06/2013 - 23:41:
Un amministratore comunale vorrebbe poter accontentare tutta la popolazione senza creare disagi a nessuno: questo putroppo non è possibile e pertanto si cerca di scegliere quello che porta maggiori benefici e minor disagio. E' vero, io non abito in quella zona e quindi non ho modo di provare il disagio evidenziato. Quello che si sta cercando di fare è di offrire servizi e rendere "vivo" il paese. Purtroppo questo comporta dei disagi, l'alternativa sarebbe non fare nulla ma in questo caso il paese morirebbe o diventerebbe una periferia/dormitorio di Trento. Lo scorso anno (e quest'anno si dovrebbe riprorre uguale) si è data la possibilità ai residenti, nei momenti di chiusura del Corso Roma, di usufruire gratuitamente del parcheggio sito dietro all'ApT proprio per ridurre al minimo il disagio e gli inconvenienti dati dalla chiusura della viabilità veicolare. L'amministrazione comunale si sta adoperando per realizzare parcheggi nei punti "critici" del paese: il nuovo parcheggio nei pressi del Lido, l'ampliamento di quello nei pressi dell'ApT (a servizio del primo tratto di Via C. Battisti e del primo tratto di corso Roma), la delimitazione degli spazi in via del Mercato (a servizio di un altro tratto di via C. Battisti), il parcheggio dietro la Pinetana (a servizio di un altro tratto del Corso Roma), lo spostamento della sosta corriere che ha consentito l'ampliamento del parcheggio nei pressi di Biblioteca e Poliambulatori sono alcune delle opere realizzate. Lo studio e l'analisi stanno proseguendo nonostante tutte le difficoltà che si riscontrano (mancata disponibilità da parte dei proprietari dei terreni, mancanza di risorse economiche, lunghezza dei tempi burocratici, etc.) con l'obiettivo di andare incontro alle esigenze della popolazione. Farò presente ai colleghi consiglieri quanto da lei riportato e si cercherà di trovare altre soluzioni che consentano di ridurre il disagio. Invito chiunque abbia idee o soluzioni da proporre di farsi avanti in quanto credo che confrontando diverse idee si hanno maggiori possibilità di trovare le soluzioni migliori per il nostro paese.

Moser Sonia   09/06/2013 - 16:09:
Mi permetta di rispondere ancora al suo commento. Precedentemente ho omesso di dirle che mio marito fa parte della categoria delle attività artigianali presenti su Corso Roma citata come "unico problema" dal consigliere Giorgio Mattivi. L'attività di mio marito comporta in vari momenti della giornata il rientro a casa per prendere attrezzatura o comunque l'utile che gli serve per lavorare,magari ha bisogno di rientrare anche per pranzo... L'anno scorso a lui non è stato rilasciato il permesso per la ZTL in quanto,gli dissero, non ne aveva bisogno se il domicilio fiscale era uguale quello di residenza,così non ha potuto beneficiare dei parcheggi blu. Che io sappia e anche il Sindaco lo sa in quanto era presente il giorno 5 alla serata informativa a Miola,che anche molti commercianti della via non sono affatto entusiasti dell'iniziativa perchè a loro dire gli viene tolta la clientela . Non credo che che tra i commercianti i favorevoli siano la maggioranza assoluta. Lo dice anche lei, si sono riscontrate delle difficoltà per progetti non realizzati per vari problemi(che lei cita) perciò mi viene da dire che forse non ci sono le condizioni per impostare un progetto per ALCUNI molto impattante. Sono state suggerite delle soluzioni,vedo che lei invita a farlo,spero che vengano prese in considerazione. - Il mercato lungolago troverebbe una cornice suggestiva e sicuramente originale e non sarebbe per niente periferico. -Se il mercato venisse fatto dall'Oreficeria Andreatta in poi si lascerebbe il libero transito fino al vicolo delle Roge,con transito libero per quelle attività artigianali incriminate. Nessuno c'e l'ha con il mercato,solo che le giornate di limitazione cominciano a diventare onestamente troppe! Gli ambulanti hanno il diritto di lavorare...ma anche gli altri. Grazie Sonia Moser

Andrea Nardon WebSite Email 10/06/2013 - 20:56:
E' la benvenuta a commentare: critiche costruttive o suggerimenti sono sempre ben accetti e auspicati. Vorrei anche ricordare che gli amministratori comunali non conoscono tutto e come tutte le persone possono sbagliare. Si cerca sempre di fare il meglio e con coscienza: spesso occorre prendere delle decisioni non facili e come detto in precedenza non si riesce ad accontentare tutti ma si cerca comuque di fare il possibile. Prima di assumere questo ruolo non riuscivo a comprendere tante delle decisioni che venivano prese in quanto non si capiva il progetto generale che collegava il tutto. Attraverso questo sito si cerca di far comprendere tutto l'iter ed il lavoro che sta dietro a determinate decisioni. Si cerca nel limite del possibile di organizzare riunioni aperte al pubblico (ne sono un esempio la riunione di Miola per corso Roma, la riunione di Tressilla per i lavori della stessa frazione, la riunione periodica di Insieme per Piné tanto per citare le ultime fatte) proprio per informare e avere uno scambio di idee così da cercare di venire incontro più possibile alle varie esigenze.
Non ero presente alla riunione di Miola e non conosco il caso di suo marito pertanto non posso esprimere un giudizio in merito (sono state date delle regole per il rilascio dei permessi, forse sono restrittive, vedrò di informarmi e se possibile migliorarle). Ho avuto modo di parlare con alcuni esercenti nel tratto interessato dal mercato e mi hanno confermato che le visite aumentano durante il mercato ma non sembrano aumentare nello stesso modo gli acquisti, ma questo probabilmente non dipende dal mercato ma dalla crisi economica che persiste. La tipologia di vendita ed il tipo di merce offerta dal mercato è differente da quella offerta dai negozi presenti nel tratto interessato, pertanto non credo che possano togliere clientela, se così fosse probabilmente dipende dal rapporto qualità/prezzo o più facilmente dipende dalla crisi economica che porta le famiglie a cercare qualcosa ad un prezzo più accessibile. Chi afferma di perdere clienta dovrebbe forse fare una ricerca di mercato per comprendere i bisogni delle famiglie che sono in continua e costante evoluzione.
Mi farò portavoce presso i colleghi consiglieri per le soluzioni prospettate.

Moser Sonia   11/06/2013 - 07:01:
E io la ringrazio!

sonia moser   13/07/2013 - 11:32:
Volevo solo commentare che il "rendere vivo " il centro di Baselga significa renderlo off limits per i residenti e gli ospiti delle Frazioni cioè per tutti coloro che necessitano di spostarsi con un mezzo per raggiungere Baselga. Data la vergognosa assenza di parcheggi liberi, moltissimi di mia conoscenza l'estate evitano di avventurarsi in paese, area pedonale, mercato(ce n'è sempre una), i loro acquisti li vanno a fare direttamente a Pergine. In fondo lo sanno tutti che la forza dei centri commerciali sono gli ampi parcheggi liberi e comodi. Frequento da anni grossi centri turistici come Canazei e S.Candido in Alta Pusteria, parcheggi a pagamento ne hanno in abbondanza ma non mancano i parcheggi liberi, sono ampi e non distanti, insomma l'impressione è di maggior accoglienza, probabilmente noi pensiamo di valere di più!?!?( il riferimento è per il rifacimento di Corso Roma da dove verranno rimossi ulteriori parcheggi)Infine voglio anche ringraziare per l'empatia dimostrata ai i residenti in Corso Roma che hanno bisogno di accedere alla propria abitazione ma non possono. A tal proposito desidero ringraziare pubblicamente il Panificio Anesi di via C. Battisti che permette a mio marito di lasciare il furgone nel proprio parcheggio privato dal giovedì sera e per la durata del mercato al fine poter accedere alla nostra abitazione abbastanza agevolmente. Confido che l'amministrazione comunale comprenda che non solo l'abbellimento del centro attira le persone ma di più lo fa la qualità e la quantità dei servizi offerti. Grazie Sonia Moser

Andrea Nardon WebSite Email 22/07/2013 - 22:44:
Mi era sfuggito questo messaggio, mi scuso per il ritardo nell'esprimere le mie considerazioni. Non conosco la situazione parcheggi di Canazei o di San Candido, mentre conosco bene la situazione parcheggi presente nel nostro comune che non considero affatto vergognosa dato che vi sono i seguenti parcheggi non a pagamento nella frazione di Baselga (alcuni senza limitazioni altri con disco orario durante il giorno), alcuni dei quali realizzati da questa amministrazione comunale:
- parcheggio cimitero/scuole
- parcheggio chiesa S.Maria Assunta
- parcheggio dietro Pinetana/Lineacolor (nuovo parcheggio)
- parcheggio lungo strada scuola media
- parcheggio lungo strada Biblioteca
- parcheggio difronte alla Biblioteca (aumentati i parcheggi disponibili grazie a trasferimento parcheggio corriere)
- parcheggio nei pressi del Lido (nuovo parcheggio)
- parcheggio piazzale difronte condominio Costalta
- parcheggio lungo strada Imbarcadero
- parcheggio lungo strada via Mercato (delimitazione e nuovi posti auto realizzati quest'anno)
- parcheggio lungo strada via Piana

Mentre i parcheggi a pagamento (solo per 90 giorni circa l'anno e solo nelle ore diurne) sono:
- parcheggio spiaggia Alberon
- parcheggio dopo Imbarcadero
- parcheggio verso doss di Miola dietro ApT.

Per quanto riguarda il discorso centri commerciali, i parcheggi sono offerti dai negozi presenti in questi centri commerciali non dal comune. In molti centri commerciali delle province vicine anche i parcheggi dei centri commerciali sono diventati a pagamento: chi fa acquisti nei negozi presenti riceve un bonus parcheggio di 1-2 ore, gli altri invece devono pagarlo). La stessa cosa avviene per i negozi del centro di Trento che offrono un'ora di parcheggio ai propri clienti. Visto che un'altra delle obiezioni fatte e' la distanza dei parcheggi dai negozi vorrei far notare che da quando si parcheggia al termine del giro negozi del centro commerciale di Pergine si sono fatti molti piu' metri rispetto a percorrere per due volte (andata e ritorno al parcheggio) l'intero tratto di corso Roma.
Ritornando al nostro paese mi vengono in mente alcuni operatori che offrono un parcheggio privato o qualche posto auto ai propri clienti, come il supermercato Ravanelli, il supermercato Conad, la macelleria Sighel ed il panificio Anesi di via C.Battisti tanto per citarne alcuni. Pertanto e' solo questione di volonta' da parte degli operatori commerciali, alcuni hanno compreso le esigenze dei propri clienti, altri no.

sonia moser   03/08/2013 - 12:47:
Concordo con lei: davvero non conosce altre realtà. Mi lasci dire che metà dei parcheggi da lei citato sono a zona disco, ottimi per il turismo "mordi veloce e fuggi". Ultima volta che scrivo a questo blog, inutile perdita di tempo. Grazie comunque per avermi sempre risposto. Sonia Moser


- Inserisci il tuo commento -

Nome:
Commento:
Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
Codice AntiSpam:    BFG56RTE9