Relazione programma assessorato Cultura e Istruzione - Blog Insieme per Pine'
Relazione programma assessorato Cultura e Istruzione 18/12/2015    PERMALINK

Relazione sullo stato di attuazione del Programma dell'assessorato Cultura e Istruzione illustrata dall'assessora Giuliana Sighel nella seduta del consiglio comunale del 30 novembre 2015.


Le competenze dell'assessorato in capo a Giuliana Sighel sono molto ampie e spaziano dalla programmazione dei servizi a favore dell'istruzione primaria e secondaria, alla promozione della cultura attraverso l'attivita' della biblioteca comunale, alla gestione dei servizi a favore della persona e della famiglia, alle pari opportunita'.

Di seguito il dettaglio sulla attivita' svolta da parte dell'assessorato nel corso del 2015.


INIZIATIVE PROPOSTE DALLA BIBLIOTECA COMUNALE


La biblioteca e' il motore della proposta culturale promossa dall'assessorato che si concretizza attraverso iniziative svolte in sede e sul territorio comunale anche in collaborazione con altri soggetti, enti e associazioni. Un ringraziamento speciale a Carmelo Fedel e Giovannini Laura per la grande disponibilita' e il prezioso lavoro svolto nell'organizzazione di tutte le iniziative.

 
Incontri

Nel periodo estivo, in occasione dei giovedi della biblioteca, si sono svolte 8 presentazioni di libri e una serata dedicata alla poesia dialettale.


Uscite e visite guidate


In collaborazione con la dott.ssa Aldina Martinelli sono state realizzate 5 visite guidate ad altrettante chiese dell'altopiano: Miola, Baselga S. Mauro, Vigo e Montagnaga.

 
A cura della dott.ssa Roberta Gottardi si sono proposti 8 appuntamenti per conoscere Montagnaga.

Grazie alla collaborazione con la micologa Andreazzi Daniela si sono svolte 3 uscite alla ricerca di funghi.

In collaborazione con Germano Povoli e la dott.ssa Patton Francesca si sono svolti ben 9 appuntamenti nei parchi per la presentazioni di libri per bambini nell'ambito dell'iniziativa liberi tra gli alberi.


Mostre


Non meno intenso e' stato il programma relativo alle mostre, ben 11 in totale su argomenti diversi dalla pittura alla storia, dal ricamo ai funghi.

Le tre mostre di pittura sono state allestite presso il Centro Congressi Pine' Mille, con gli artisti Carlo Girardi, Tullio Gasperi e Cristina Moggio, e di queste sono stati pubblicati, in collaborazione con l'Apt, anche i cataloghi. La quarta esposizione organizzata sempre presso il centro congressi, dal titolo Pine' dall'antica regola agli usi civici, e' stata organizzata in collaborazione con la PAT e curata dal dott. Nequirito. La mostra era relativa alla storia degli usi civici in Trentino e nell'occasione sono state esposte anche le antiche carte di regola del pinetano, grazie alla collaborazione con la biblioteca di Trento dove sono conservati i nostri documenti piu' antichi.

Altre quattro mostre sono state allestite presso l'edificio delle ex-poste: una sui mattoncini LEGO, una seconda dell'artista Emilio Picone con opere in ceramica e legno intagliato, un'altra a cura dei fotoamatori di Pergine dal titolo Alberi e infine una mostra di disegni della giovane artista pinetana Giorgia Broseghini.

In biblioteca e' stata allestita una mostra con le opere realizzate dalle allieve del corso di ricamo ed infine, due mostre dedicate ai funghi: una alla sala dei patti territoriali, un'altra alla sala pubblica di Miola.


Attivita' per i bambini


Sono stati proposti corsi di lingua inglese curati da Fiorenza Mouzo che sono stati frequentati da 53 bambini che hanno cosi potuto apprendere la lingua divertendosi. Sempre a favore dei piu' piccoli, nei due mesi estivi sono stato organizzati anche sei laboratori con approfondimenti sulla vita delle api e la lavorazione della cera e la realizzazione di lavoretti con la carta.


Aperitivi filosofici


Quest'anno sono stati 9 gli appuntamenti con l'aperitivo filosofico, con vari relatori: dott.ssa Franceschi, Alessandro Genovese, Nicola Zuin e Paolo Raffaldi. Buona il riscontro con una media di 30 presenze ad ogni appuntamento.


Appuntamenti al museo Albergo alla Corona


Nove appuntamenti per visitare l'albergo Corona di Montagnaga con la dott.ssa Tessadri Silvia, alla quale e' stato affidato anche l'incarico di effettuare un primo inventario degli oggetti presenti nell'antico albergo Corona.

 
 

 
Sempre presso l'albergo museo, nove sono stati anche gli appuntamenti al mattino con I caffe' letterari, con la trattazione di vari temi dalla storia della chiesa del santuario di Montagnaga, al racconto di antichi aneddoti della vita nel pinetano. La presenza media e' stata di 15 persone. Il venerdi sera nell'ambito dell'iniziativa Metti una serata al Museo, sono stati proposti appuntamenti con spettacoli vari dai burattini alla visione di filmati sulla Grande guerra. Media di 38 spettatori. L'albergo alla Corona ha infine ospitato One day action, vendita di opere d'arte contemporanea a cura della galleria d'arte Bocca Nera il cui ricavato in parte e' stato devoluto al comune per la realizzazione di opere per la ristrutturazione dell'edificio.


Molte quindi le iniziative estive della biblioteca che si sono svolte proprio all'albergo Corona. L'amministrazione si sta attivando per cercare di capire come rilanciare la struttura, si e' provveduto intanto a reperire le risorse per fare un intervento di conservazione delle ante oscuranti. Nel mese d'agosto vi e' stato un sopralluogo con funzionari della sovrintendenza per capire come selezionare, catalogare e valorizzare i numerosi beni presenti: dai mobili ai documenti antichi. E' nostra intenzione attivare delle borse lavoro per giovani laureati con finanziamenti provinciali in modo da poter procedere ad un inventario degli oggetti di valore presenti nella struttura. Nelle prossime settimane si fara' un incontro anche con l'architetto dell'ufficio conservazione beni archivistici della provincia di Trento, Ivo Leonardelli per capire quali interventi sarebbero necessari per ristrutturare e rendere usufruibili anche il primo e secondo piano dell'immobile, dove vi sono stanze molto belle, affrescate attualmente inutilizzate.


Iniziative diverse


Presso il Museo del latte di Montagnaga; per due volte il casaro Andrea Giovannini ha realizzato dell'ottimo formaggio, utilizzando le attrezzature presenti nell'antico caseificio di Montagnaga. Sotto gli occhi attenti di turisti e residenti ha mostrato le varie fasi della lavorazione del latte, spiegando l'importanza dei caseifici nei nostri paesi.


Sempre a Montagnaga presso la sala della frazione, si sono svolti sei appuntamenti sulla la gastronomia locale. Con la collaborazione degli albergatori si sono confezionati alcuni piatti tipici trentini quali lo strudel, la treccia mochena e i canederli. Media di 15 partecipanti.


Il 7 agosto si e' svolto a Sternigo il consolidato appuntamento con le poesie dialettali. Realizzato in collaborazione con il gruppo di volontari di Sternigo.


Benche' non sia stato un anno particolarmente interessante per i funghi, 250 persone hanno comunque usufruito della consulenza gratuita della micologa Daniela Barbato.


Pine' Musica


Fiore all'occhiello della proposta cultura estiva  Pine' Musica, stagione musicale di 13 concerti organizzata in collaborazione con la prof.ssa Costa, giunta ormai alla sua 24a edizione. La novita' di quest'anno e' stato il concorso pianistico in ricordo di Roberto Melini, docente del conservatorio di Trento, prematuramente scomparso.


Scuola Musica Camillo Moser


Anche quest'anno e' stata rinnovata la convenzione con la scuola musicale C. Moser e le sono state consegnate in comodato le stanze presenti all'ultimo piano del centro congressi Pine' Mille. Circa 100 sono gli iscritti. Il comune, ritenendo preziosa l'opera della scuola per completare l'offerta formativa per i nostri ragazzi, ha stanziato un contributo per abbassare la quota d'iscrizione a carico delle famiglie.


Iniziative per le scuole


Attualmente in corso il torneo di lettura che coinvolge le scuole primarie e la scuola media, un esperto di letteratura per ragazzi, che propone la lettura di piu' libri e poi, a distanza di due mesi, le classi sono invitate a sfidarsi con giochi e domande sui racconti letti. Un modo molto amato dai bambini per avvicinarsi alla lettura.


Ai ragazzi di prima media si e' inoltre proposto una particolare presentazione animata di libri fantasy a cura di due attori professionisti.


Con l'iniziativa leggere prima delle parole, si intende promuovere fra i piu' piccini la scoperta del libro. Ogni 15 giorni, il personale della biblioteca si reca presso le scuole dell'infanzia e l'asilo nido per proporre ai bimbi dei libricini che poi possono essere presi in prestito e restituiti direttamente a scuola.


Progetto leggi in tandem.


Da ottobre a gennaio 2016 si ripropone il concorso Leggi in Tandem. L'iniziativa organizzata in collaborazione con i comuni di Bedollo, Sover e Segonzano prevede la lettura da parte di un tandem, composto da un adulto e un bambino, di almeno 10 racconti per bambini scelti tra un'ampia bibliografia fornita dalla biblioteca. Sono previsti degli incontri di letture animate presso le singole scuole per l'infanzia e letture per i piu' piccoli presso la biblioteca vi sara' una festa finale il prossimo gennaio presso il teatro di Bedollo.


El paes dei presepi


Su sollecitazione della locale Azienda per il Turismo e grazie alla disponibilita' di Germano Povoli e di Francesca Patton, durante la manifestazione natalizia El paes dei presepi sono proposti otto appuntamenti con delle letture dentro 'L'avvolto dei bambini, nel centro del paese di Miola.


ACCOGLIENZA ED INTERCULTURA


Quattro gli appuntamenti organizzati dall'assessorato per promuovere l'accoglienza e l'interculturalita'.


In occasione della settimana dell'accoglienza nel mese di ottobre i ragazzi delle terze medie hanno incontrato Alidad Shiri giovane ragazzo afghano fuggito dal suo paese, per cercare una nuova vita in Italia, autore del libro Via dalla pazza guerra.


Dal 10 al 18 ottobre u' stata allestita in biblioteca una mostra con libri dedicati all'accoglienza e all'intercultura


Presso il centro Pinu' Mille 'Ti incontro, ti conosco... Pinu' accoglie-u', in collaborazione con le associazioni presenti sul nostro territorio si u' svolta una serata con musica, poesie e storie di vita. Hanno collaborato anche alcune donne del Marocco realizzando degli ottimi dolci, gustati al termine della serata.


Il 19 novembre c'u' stata la presentazione del libro di Vicenzo Passerini 'Ricordati che sei stato straniero anche tu-u', raccolta di brevi saggi sul tema delle migrazioni.


CINEMA


Due i progetti attivati in collaborazione con il coordinamento teatrale trentino. Nell'ambito della proposta cinematografica il piacere del cinema sono proiettati film di successo di sabato o di domenica (10 film totali). Il costo a carico del comune u' di 4026 euro. Con la seconda iniziativa si intende proporre film di qualita' tutti i venerdu'. Il costo complessivo per il comune u' di 5336 euro e attualmente l'introito dei biglietti u' stato pari a 20,000 euro. Se al termine dell'attivita' il bilancio sara' in attivo, spettera' al comune il 30% dei ricavi. Buono il riscontro di pubblico, una media di 77 spettatori.


GIOVANI


I' care summer jobs 2015, un'estate insieme per prendersi cura della propria comunita'


Anche quest'anno l'amministrazione comunale di Baselga ha realizzato il progetto Summer jobs, finanziato in gran parte dal piano giovani di zona. Dieci giovani di eta' compresa tra i 16 e i 18 anni, 5 ragazze e 5 ragazzi, hanno potuto fare un'esperienza lavorativa significativa, operando in vari settori della vita sociale. Quattro hanno affiancato gli educatori di Villa Alpina e del centro diurno della cooperativa Il Rododendro, proponendo attivita' ricreative agli anziani, due hanno lavorato negli uffici comunali, sperimentando il lavoro d'ufficio, due hanno lavorato in biblioteca altri due hanno effettuato lavori di manutenzione presso le scuole dell'infanzia e dell'istituto comprensivo. Il loro lavoro u' stato ricompensato con dei voucher, 7 euro e 50 netti all'ora per un totale di 30 ore complessive.

 

 

Insieme a loro, a titolo di volontariato, hanno lavorato quattro ragazzi richiedenti asilo, residenti a Miola e provenienti dal Mali, dal Senegal, dal Burkina Faso e dal Gambia, affiancati da cinque ragazzi del gruppo giovani.

Insieme i ragazzi hanno capito l'importanza del lavorare insieme a favore della propria comunita'. Hanno potuto assistere gli anziani e lavorare per fare manutenzione nelle strutture delle nostre scuole.

 
 
E' stata un'esperienza di vita significativa: i ragazzi hanno scoperto il valore della condivisione e dell'impegno sociale.

Un ringraziamento agli operatori della cooperativa C.A.S.A., alla responsabile e agli operatori di Villa Alpina e ai responsabili degli uffici anagrafe e ragioneria del nostro comune, che hanno accolto i ragazzi.




Piano giovani di zona


Il nostro comune fa parte del piano giovani di zona insieme ai comuni di Bedollo, Fornace, e Civezzano. E' stato istituito un tavolo composto dai rappresentanti delle amministrazioni comunali dei quattro comuni piu' alcuni giovani rappresentanti di realta' giovanili presenti sul nostro territorio. Ogni anno il tavolo seleziona e finanzia progetti che prevedono attivita' a favore di giovani. Anche quest'anno u' stato emesso il bando, a disposizione dei nostri ragazzi vi sono circa 19000 euro. I progetti presentati saranno finanziati al 50 % dalla Pat per il 30% dai comuni e per il restate dalle associazioni proponenti. Venerdu' scorso u' stato presentato il bando nella sala dell'exposte, sono stati invitati tutti i giovani dai 15 ai 27 anni, che sono circa 800, sono state spiegate le modalita' per la presentazione dei progetti e le iniziative svolte quest'anno.


Progetto giovani


A gennaio verra' attivata un'altra iniziativa a favore dei giovani che avra' come finalita' la creazione del senso di appartenenza alla comunita' attraverso la realizzazione di progetti che dovrebbero partire proprio dai giovani. Si iniziera' quindi a lavorare con i gruppi giovani esistenti sul territorio per poi mettere a punto nuove proposte di attivita' a favore anche di altre fasce d'eta'. L'iniziativa verra' realizzata in collaborazione fra i quattro comuni dell'ambito Civezzano, Fornace, Baselga e e beneficeru'u' di un finanziamento all'80% dalla comunita' di Valle mentre la parte rimanente ricadra' sulle quattro amministrazioni comunali. Il progetto sara' gestito dall'APPM, che opera in tutto il Trentino.


SERVIZI ALLA PERSONA


Universita' della terza eta' e del tempo disponibile


Oltre mille sono gli ultra sessantacinquenni del nostro comune, tutti potenziali fruitori dei corsi dell'UTED, anche se per partecipare ai corsi u' sufficiente avere piu' di 35 anni. Nel nostro comune sono circa 60 gli iscritti e avranno l'opportunita' di seguire corsi di primo soccorso, di educazione alla salute e ai corretti stili di vita, di arte locale, di geografia, di educazione alla cittadinanza di scienze naturali e di educazione motoria, per un totale di 80 ore.

Quest'anno poi u' un anno speciale perchu' la nostra universita' compira' ben 30 anni. Questo importante anniversario sara' festeggiato nei primi mesi del prossimo anno, ci stiamo attivando per organizzarlo al meglio.

Un ringraziamento speciale va alla prof.ssa Aldina Martinelli per il prezioso lavoro di coordinamento prestato a favore dell'universita'. Lei, infatti, insieme al marito Gianfranco alla signora Marina e al signor Giuseppe provvedono a raccogliere le iscrizioni e a risolvere tutti i problemi di ordine pratico.


Collaborazione con la cooperativa C.A.S.A.


Molte sono le iniziative che si avvalgono della preziosa collaborazione con la C.A.S.A. senza della quale forse tante di queste non si potrebbero attivare. Nello specifico dei servizi alla persona, la C.A.S.A ospita i corsi dell'UTED, ma anche i club degli alcoolisti in trattamento, i quali animati dal dott. Renato Anesin e dalla signora Gianna Donei (a cui va il nostro sentito ringraziamento) rappresentano un prezioso sostegno a favore degli alcoolisti e delle loro famiglie del nostro comune.

Un grande ringraziamento u' dovuto al presidente Fulvio Andreatta e Luca Bonvicini sempre disponibili a collaborare


Intervento 19, un progetto importante per la comunita'


Anche quest'anno l'amministrazione comunale di Baselga di Pinu', in collaborazione con quella di Bedollo, ha riproposto il progetto "Intervento 19" finanziato dai Comuni e dalla Provincia. Nell'ambito di questo progetto sono state assunte, per sette mesi, diciassette persone disoccupate, che hanno lavorato in vari settori: dodici nel settore "abbellimento rurale e urbano', tre nel settore "valorizzazione beni culturali ed artistici" e infine due nei servizi ausiliari e nel sociale. Gli operatori ambientali sono stati suddivisi in tre diverse squadre: una operante nel territorio di Bedollo e due in quello di Baselga.

 

 

Numerose le opere realizzate dai questi instancabili operatori: dal rifacimento della pavimentazione della strada che dal lago di Serraia arriva a Rizzolaga (strada del Casteler), alla sistemazione di fontane e lavatoi, dal rifacimento di muretti a secco attorno al lago di Serraia, allo sfalcio e la cura di numerose aree verdi nei due comuni.

Grazie alle operatrici impegnate nella valorizzazione di beni culturali ed artistici u' stato possibile garantire l'apertura delle mostre proposte dall'assessorato alla cultura e fornire un servizio migliore in biblioteca ai numerosi utenti, soprattutto nel periodo estivo.

Prezioso u' stato anche il supporto fornito dalle due operatrici impegnate nel sociale: hanno fatto compagnia ad alcune persone anziane residenti nei nostri comuni e grazie alla loro presenza si sono sentite meno sole. Tutti i partecipanti sono stati seguiti dalla cooperativa Aurora, e dai tecnici dei comuni di Baselga e Bedollo.


Un ringraziamento speciale a quanti hanno partecipato al progetto, tutti hanno lavorato con professionalita' ed impegno, grazie al loro lavoro il territorio del nostro comune si u' trasformato diventando piu' bello e curato. Le opere compiute sono andate a vantaggio di tutti in vari ambiti da quello paesaggistico a quello culturale e sociale. Ci auguriamo di poter riproporre il progetto anche il prossimo anno, in modo da poter dare una risposta concreta alla domanda di lavoro presente anche nei nostri comuni in questo periodo di crisi.

 

 

 
Ecco alcune delle opere compiute dai nostri operatori


PARI OPPORTUNITA'


Educazione di genere


Nel mese di ottobre si u' svolta una serata, in collaborazione con l'Istituto comprensivo, per spiegare in cosa consiste l'educazione di genere promossa dalla provincia autonoma di Trento. E' stato un momento molto utile ed interessante soprattutto perchu' ha permesso di tranquillizzare quelle famiglie che si erano allarmate inutilmente, timorose di interventi volti a diffondere l'ideologia gender.


Sono troppe le donne che in Italia muoiono in modo violento: 152 nel 2014 ben 117 in ambito domestico.


In occasione della Giornata internazionale contro la violenza alle donne, giornata istituita dall'ONU nel 1999, l'amministrazione comunale il 26 novembre ha organizzato una serata con la proiezione del film 'Ti do i miei occhi-u' e la presentazione del centro antiviolenza di Trento, che aiuta ogni anno piu' di duecento donne che si trovano in difficolta'.


E' necessario promuovere un cambiamento di mentalita' dal momento che la violenza non nasce da un raptus ma u' sempre frutto di un pensiero che non prevede ancora la parita' di genere. Nel corso della serata u' stato spiegato il fenomeno condividendo un'intervista rilasciata dalle operatrici del centro di Trento.


Ci auguriamo che questa serata abbia in parte contribuito a sensibilizzare i nostri concittadini sul fenomeno. Crediamo che ogni forma di violenza sia ingiustificabile tanto piu' quella di genere. Fondamentale rimane l'educazione al rispetto reciproco nei rapporti personali e nelle relazioni sociali che sta alla base del nostro vivere civile.


Assessora
Prof.ssa Giuliana Sighel


Post inserito da Giuliana Sighel - Insieme per Pine


- Inserisci il tuo commento -

Nome:
Commento:
Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
Codice AntiSpam:    BFG56RTE9