Insieme per Pine' - Baselga di Pine'
  HOME  |   CHI SIAMO  |   BLOG  |   NEWSLETTER  |   CONTATTI  |  INDICE |    422725 visite


Consiglio Comunale del 25 novembre 2011 - Blog Insieme per Pine'
Consiglio Comunale del 25 novembre 2011 26/11/2011

In attesa dell'approvazione del verbale del Consiglio Comunale del 25 novembre 2011, si riporta una descrizione dei lavori svolti in aula. Per la lunghezza degli interventi e la complessita' degli argomenti in discussione risulta difficile descrivere dettagliatamente ogni intervento, sostituito pertanto da un breve riassunto. Invito i Consiglieri Comunali e/o il pubblico presente in aula a riportare nei commenti eventuali precisazioni o aggiunte, grazie.

Alle 20.05 il Presidente del Consiglio Comunale Alfonso Giovannini coadiuvato dal segretario reggente del comune dott.sa Tatiana Lauriola, dichiara aperta la seduta.

Sono presenti 19 consiglieri comunali (e' assente giustificato il consigliere Ambrogio Dalsant, entrera' piu' tardi il consigliere Giorgio Mattivi).

Il consigliere Claudio Rensi legge l'interrogazione sullo stato dei cimiteri di Baselga e Faida del 22 agosto 2011 dove chiedeva se l'amministrazione era al corrente dello stato di abbandono e se era stata data comunicazione all'AMNU. Vista la risposta dell'amministrazione e gli eventi successivi si ritiene soddisfatto. Ringrazia quindi il Sindaco per l'interessamento dimostrato anche nello spostamento dei bidoni delle immondizie nei pressi del cimitero di Montagnaga.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti parla quindi dei loculi a Miola e del progetto di 300 loculi al cimitero di Baselga e della continuazione dei lavori di sistemazione del muro sempre del cimitero di Baselga. Verra' quindi sostituita la croce al cimitero della Faida e sistemata la cappella al cimitero di Montagnaga.
 
Entra in aula il consigliere Giorgio Mattivi, presenti n. 19 consiglieri.
 
Il consigliere Claudio Rensi legge la seconda interrogazione riguardante la manutenzione ed i pericoli della strada Faida-Riposo. Dopo aver spiegato i motivi dell'interrogazione per salvaguardare i cittadini, conclude l'intervento dando fiducia all'amministrazione per quanto e' stato fatto e per quello che verra' effettuato in quel tratto di strada.
 
Risponde il vicesindaco Walter Gottardi in quanto l'assessore Michele Andreatta e' assente. Il vicesindaco parla di interventi di messa in sicurezza che erano stati fatti dalla precedente amministrazione su un tratto di strada, illustra alcuni lavori eseguiti recentemente per l'incanalizzazione di acque che altrimenti formerebbero del ghiaccio lungo la strada e indica che verranno sistemati alcuni altri tratti piu' pericolosi per la caduta massi.
 
Il consigliere Sandro Valentini concorda sugli interventi e ribadisce autodefinendosi campanilista che la strada non e' una strada secondaria in quanto molto frequentata sia da automobilisti che da ciclisti.
 
Si passa quindi alla lettura della mozione riguardante corso Roma letta dal consigliere Rinaldo Anesin il quale chiede l'impegno della giunta affinche':
- venga ascoltato il civico comitato nato dalla petizione popolare che ha allegato alla mozione;
- vengano istituiti dei pass per accedere all'area pedonale da parte dei residenti
A supporto della mozione dice che affinche' possa essere creata un'area pedonale occorre che sia garantito un accesso secondario in qualsiasi momento. Dice quindi che le assicurazioni auto non avrebbero risposto di eventuali incidenti che avvenivano nella zona di chiusura al traffico, qualora i residenti fossero entrati o usciti dall'area pedonale nell'orario di chiusura. Dice quindi che ha presentato la mozione in quanto i residenti non hanno ottenuto risposta dall'amministrazione comunale e si sono quindi rivolti alla Lega Nord.
 
L'assessore Sandro Zenoniani informa che oltre agli incontri evidenziati dal consigliere Anesin, e' stato fatto anche un incontro tra la giunta e i commercianti di Corso Roma ed il Sindaco e la Giunta si sono impegnati per il prossimo anno di dare comunicato e verificare le esigenze della popolazione. Chiede quindi al consigliere Anesin se si puo' modificare la mozione al fine di arrivare ad un testo comune concordato ed avere cosi' una votazione di tutto il consiglio comunale.
 
Il consigliere Rinaldo Anesin risponde che non e' sua intenzione modificare la mozione .
 
L'assessore Sandro Zeoniani risponde in qualita' di capogruppo di Insieme per Pine' che in tal caso il gruppo di Insieme per Pine si asterra'.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti risponde dicendo che non e' vero che l'area pedonale deve essere dotata di accesso secondario in quanto se la chiusura u' determinata per una particolare motivazione (come la posa di gonfiabili per i bambini o altre manifestazioni) e' legittima. La soluzione non e' sicuramente quella di una chiusura totale come ZTL sette giorni su sette, in quanto in questo caso i pass verrebbero rilasciati solo a chi ha un posto auto di proprieta'. Ricorda quindi che un civico comitato deve essere costituito da un atto formale. Ribadisce che e' convinto della scelta dell'area pedonale e si sta valutando anche (come proposto dal consigliere Anesi in altra occasione)  di spostare il mercato in corso Roma.
 
Il consigliere Rinaldo Anesin afferma (come appena detto dal Sindaco) che e' possibile chiudere l'area solo per eventi particolari e pertanto va bene per il passaggio della banda alla domenica ma solo per i venti minuti necessari. Si trova comunque d'accordo sullo spostamento del mercato in corso Roma.
 
Il consigliere Sergio Anesi dice che la mozione ha degli aspetti che devono essere esaminati a fondo. Ricorda quindi la staccionata di corso Roma messa oltre una decina di anni fa e della contrarieta' dei residenti. Afferma che l'errore fatto e' stata una carenza di informazioni nei confronti delle attivita' commerciali. E' vero che la COPINE' ha dato il proprio consenso, ma dovevano essere informati tutti. Chiede al collega Anesin di accettare la modifica della mozione e propone di modificare la mozione in un impegno della giunta a presentare un progetto per la zona da presentarsi entro i prossimi 3 mesi.
 
Il consigliere Andrea Dalcolmo si associa al consigliere Anesi e all'assessore Zeoniani ed invita a sua volta il consigliere Anesin a modificare la mozione.
 
Il consigliere Rinaldo Anesin ha preso in considerazione le richieste effettuate ma non si rende disponibile a modificare la mozione. Vuole garantire che le persone residenti possano entrare ed uscire dall'area tranne che in casi particolari.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti ribadisce che quello che e' stato fatto nell'estate appena trascorsa e' proprio quanto appena detto: la possibilita' di entrare ed uscire dall'area tranne in casi particolari. Dice quindi che i commercianti aderenti alla COPINE' erano d'accordo con la realizzazione dell'area pedonale. Era comunque possibile l'accesso al piazzale parcheggio davanti al condominio costalta e al parcheggio del negozio Ravanelli.
 
Il consigliere Sergio Anesi rivolgendosi sempre al collega Anesin ribadisce nuovamente la proposta di modificare la mozione impegnando la giunta a presentare un progetto complessivo fra quattro mesi
 
Il consigliere Andrea Nardon ricorda i motivi per i quali non viene accettata la mozione del consigliere Anesin, dicendo che impegnare la giunta a dare dei permessi ai residenti vuol dire impegnare l'amministrazione a creare una ZTL e pertanto vuol dire pagare i permessi e solo i residenti potranno accedere e non ad esempio i clienti del ristorante o di altri esercizi commerciali e ci saranno anche delle limitazioni per i fornitori degli esercizi commerciali.
 
Il Sindaco Ugo Grisenti si trova concorde con il consigliere Anesi e a presentare entro il 30 aprile un progetto dell'area di Corso Roma.
 
Il consigliere Sergio Anesi concorda per il 30 aprile.
 
Il presidente del consiglio Alfonso Giovannini formula quindi la nuova mozione che diventa: il consiglio impegna la giunta a fornire entro il 30 aprile un progetto complessivo dell'area di corso Roma. La mozione cosi' formulata viene approvata all'unanimita' (19 voti).
 
Il Sindaco Ugo Grisenti illustra le due delibere giuntali delle quali si chiede la ratifica del consiglio comunale. La prima riguarda i lavori alla C.A.S.A. Rododendro: mancava nella progettazione iniziale la tinteggiatura dell'edificio (25mila euro) e pertanto e' stata fatta una delibera giuntale in quanto vi era l'urgenza di provvedere prima che cambiassero le condizioni ambientali. La seconda delibera giuntale da ratificare riguarda i lavori acque bianche/posa fibra ottica in localita' Fovi nella frazione di Miola: in questo caso la modifica u' necessaria per tenere conto del contributo di 41mila da parte di Trentino Network e per una minore applicazione del budget di 6mila euro.
 
Il consigliere Sergio Anesi dice che non vi era l'urgenza per le due delibere e pertanto si asterra' dalla votazione.
Le due delibere vengono votate con 13 voti favorevoli e 6 astenuti (Sighel Massimo, Sergio Anesi, Sandro Valentini, Marco Cerato, Rinaldo Anesin, Claudio Rensi).
 
Il sindaco Ugo Grisenti illustra la modifica allo statuto dell'AMNU indicando quali sono le variazioni sostanziali:
  • vi sono una serie di adeguamenti previsti dalla normativa
  • modifiche all'oggetto sociale che viene integrato prevedendo:
      - possibilita' di gestire la sosta a pagamento lungo le strade
      - gestione/manutenzione parcheggi coperti
      - pulizia canne fumarie
      - servizio incasso imposte comunali
      - assistenza tecnico/amministrativa ad enti e privati
  • concocare l'assemblea dei soci anche tramite posta elettronica certificata (PEC) o altri mezzi che consentano una ricevuta dell'avvenuta consegna
  • convocare anche assemble in videoconferenza
  • Il consigliere Sergio Anesi ribadisce che ha delle grosse perplessita' in quanto viene stravolta la mission iniziale. Teme che il comune di Pergine cosi abbia un maggiore controllo a danno della comunita' di valle. L'AMNU cose' diventa una multiservizio. Durante l'intervento chiede al Sindaco di invitare il presidente della Comunita' di Valle a relazionare in consiglio comunale sulle attivita' fatte.

    Anche i consiglieri Rinaldo Anesin e Sandro Valentini ribadiscono la loro perplessita'. Quest'ultimo afferma poi che queste modifiche fanno si che verra' dato piu' potere al comune di Pergine Valsugana.
     
    Il consigliere Sergio Anesi informa che uscira dall'aula al momento della votazione per evitare problemi di incompatibilita'.
     
    Il consigliere Marco Cerato fa rilevare che essendo modifiche al precedente regolamento la numerazione degli articoli deve essere mantenuta tale.
     
    Il segretario reggente Tatiana Lauriola prende atto della richiesta e indica che vengono votate gli articoli come riportati nella nuova stesura.
     
    Esce dall'aula il consigliere Sergio Anesi, presenti 18 consiglieri.
     
    Le modifiche allo statuto vengono approvate con 12 voti favorevoli, 4 astenuti (Claudio Rensi, Marco Cerato, Andrea Dalcolmo, Massimo Sighel) e 2 contrari (Rinaldo Anesin e Sandro Valentini).
     
    Rientra il consigliere Sergio Anesi, e si assentano i consiglieri Rinaldo Anesin, Sandro Valentini e Claudio Rensi, presenti 16 consiglieri.
     
    Il sindaco Ugo Grisenti rimarca la sua contrarieta' per l'assentarsi di alcuni consiglieri comunali in quanto il punto che sta per illustrare (estinzione del mutuo relativo ai lavori della piscina comunale) e' molto importante. L'esistenza del mutuo faceva in modo che il prossimo anno il comune di Baselga di Pine' non fosse in regola per il patto di stabilita'. Piu' volte ha chiesto agli uffici provinciali se erano possibili delle deroghe tenendo in considerazione che il mutuo era comunque stato autorizzato a suo tempo dalla Provincia. Putroppo non c'e' stata una risposta positiva e pertanto si deve procedere all'estinzione del mutuo e alla conversione in un finanziamento.  Durante l'intervento del Sindaco rientrano i consiglieri Rinaldo Anesin e Claudio Rensi, presenti 18 consiglieri.
    Questo non cambia nulla, prosegue il Sindaco Ugo Grisenti, dal punto di vista dell'opera, mentre dal punto di vista contabile sia ha un vantaggio di 42mila euro in parte straordinaria ed una perdita di 827mila euro in parte corrente che verra' coperto con l'avanzo di amministrazione. Rientra in aula il consigliere Sandro Valentini, presenti 19 consiglieri.
    Facendo pero' un bilancio degli ultimi 5 anni, prosegue il Sindaco Ugo Grisenti, le cifre cambiano in quanto i soldi del mutuo sono stati investiti e c'e' stato un bilancio attivo tra interessi passivi del mutuo e interessi attivi dell'investimento arrivando ad una differenza tra entrate ed uscite di circa -50mila euro.
     
    Il consigliere Andrea Nardon ribadisce il concetto che se non viene estinto il mutuo, il comune non rispettera' il patto di stabilita' e questo comportera' delle minori entrate da parte della Provincia  con un conseguente blocco dell'attivita' amministrativa.
     
    Il consigliere Sergio Anesi valuta positivamente l'operazione poprio per il mantenimento del patto di stabilita'. Si augura che partino presto i lavori e chiede al Sindaco quando partiranno.
     
    Il consigliere Rinaldo Anesin si dice preoccupato del debito costante che produrra' la piscina. Concorda comunque sull'estinzione del mutuo.
     
    Il Sindaco Ugo Grisenti riferisce degli ultimi incontri fatti con la direzione lavori e con la ditta incaricata; i lavori dovrebbero partire a breve. Si sta verificando tutte le modifiche necessarie per l'integrazione con lo Stadio del Ghiaccio (per sfruttare il calore dello stadio per scaldare la piscina - non previsto nel progetto originale) ed altre opere di risparmio energetico (pannelli solari/fotovoltaici, etc.). Propone poi una riflessione sulla Piscina e sullo Stadio del Ghiaccio: occorre valutare quale mission deve intraprendere il comune, valutando bene le priorita' discutendone in consiglio o anche in altri riunioni apposite per capire quali e quante risorse investire. Non e' d'accordo sull'odiare un opera in quanto si trasmette questo odio ai figli che senza sapere nulla la odierano ancora prima di essere costruita. Riferisce quindi che si sta verificando per procedere ad un aumento del valore delle aree edificabili ai fini ICI in quanto ora sono fuori mercato.
     
    Il consigliere Rinaldo Anesin interviene in merito all'opera della piscina proponendo un suo conoscente per la realizzazione dei micropali cosi' da far risparmiare il comune.
     
    Il consigliere Sandro Valentini chiede se per il periodo di sospensione dei lavori la ditta chiedera' dei soldi.
     
    Il Sindaco  Ugo Grisenti riferisce che la ditta ha avanzato delle riserve in merito ma non sono state per ora quantificate.
     
    Il provvedimento viene votato e reso immediatamente esecutibile con 19 voti favorevoli, l'unanimita' dei presenti.
     
    Il vicesindaco Walter Gottardi spiega la variante pattizia che riguarda la zona dell'azienda agricola Dallapiccola a Rizzolaga: L'intervento consiste nel consentire la copertura della spazio di allenamento/addestramento cavalli. Chiede pero' il reinvio della discussione in quanto e' sorto un problema tecnico in merito al piano regolatore con gli uffici proviciali.
    La fascia di rispetto destinata all'eventuale allargamento della strada che interessa la zona (strada che dalle colonie porta a Campolongo) non e' indicata graficamente in cartografia e pertanto valgono i valori contenuti nelle tabelle di riferimento. Queste tabelle pero', considerando che la zona non e' zona urbanizzata, riportano una fascia di rispetto di 20m, che rende difficile la realizzazione delle opere. Occore considerare che nemmeno la strada provinciale posta a monte ha una fascia di rispetto cosi' ampia. Chiede pertanto di reinviare al prossimo consiglio in quanto sta verificando come superare questa problematica.
     
    Il consigliere Sergio Anesi concorda con il reinvio e si augura che si risolva il problema.
     
    Il consigliere Sandro Valentini chiede che venga trovata rapidamente una soluzione.
     
    Il consiglio approva il renvio all'unanimita' dei presenti (19 voti).
     
    Il Sindaco Ugo Grisenti informa quindi sulla situazione della palestra delle scuole medie. Non c'e' ancora una relazione definitiva, lunedi' i Vigili del Fuoco di Trento effettueranno delle opere di puntellamento della trave rotta. Causa l'altezza della struttura, diventa molto oneroso effettuare un puntellamento completo in quanto comporterebbe un costo di oltre 300mila euro. Dalle verifiche che sono state effettuate e' emerso che altre 3 travi sono danneggiate. Un analogo episodio e' successo in Filandia. Gli uffici comunali e la giunta stanno facendo le corse (la scadenza e' il 15 dicembre) per predisporre un progetto al fine di ottenere un apposito contributo provinciale, per questo motivo probabilmente verra' convocato un consiglio comunale d'urgenza entro il 15 dicembre. Il sindaco ringrazia l'assessore Sandro Zenoniani che si e' adoperato per trovare una sistemazione per le associazioni che gravitano in quella struttura. Quello che preoccupa ora sono i tempi, in quanto tra progettazione, appalto ed esecuzione lavori, passera' sicuramente un anno, pertanto saremo gia' fortunati se sara' possibile aprirla nel'autunno del prossimo anno ma probabilmente si arrrivera' al 2013.
     
    L'assessore Sandro Zenoniani ringrazia per la collaborazione dei comuni vicini per l'ospitalita' date ad alcune delle associazioni sportive: il Fustal Pine' viene ospitato a Calceranica, la Pallavolo a Civezzano e Pergine. Gli arcieri si alleneranno alle colonie di Rizzolaga, il gruppo Costalta presso la palestra delle scuole elementari.
     
    L'assessore Luisa Dallafior informa che la scuola musicale ha trovato ospitalita' presso l'edificio dell'ASUC di Tressilla che ringrazia, mentre gli anziani dell'universita' della terza eta' hanno trovato sistemazione presso la sala pubblica di Miola.
     
    Il Sindaco Ugo Grisenti ringrazia i Vigili del Fuoco Volontari di Baselga per aver contributo al trasloco nella nuova scuola elementare di Miola, ringrazia quindi la ditta e la direzione lavori per aver accellerato il termine dei lavori, le ditta di pulizie e le bidelle per aver effettuato d'urgenza i lavori di pulizia.
     
    Il consiglio comunale viene chiuso alle 22.55.
     
    Questo il resoconto non ufficiale della seduta del Consiglio Comunale di Baselga di Pine' del 25 novembre 2011. Si ricorda che per la lunghezza degli interventi e la complessita' degli argomenti in discussione risulta difficile riportare dettagliatamente ogni intervento, sostituito pertanto da un breve riassunto. Invito i Consiglieri Comunali e/o il pubblico presente in aula a riportare nei commenti eventuali precisazioni o aggiunte, grazie.
     

    Post inserito da Andrea Nardon - Insieme per Pine'

    - Inserisci il tuo commento -

    Nome:
    Commento:
    Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
    Codice AntiSpam:    BFG56RTE9