Insieme per Pine' - Baselga di Pine'
  HOME  |   CHI SIAMO  |   BLOG  |   NEWSLETTER  |   CONTATTI  |  INDICE |    422769 visite


Le immondizie del comune di Baselga valgono 6 milioni di euro. - Blog Insieme per Pine'
Le immondizie del comune di Baselga valgono 6 milioni di euro. 14/03/2016


Le immondizie del comune di Baselga valgono 6 milioni di euro.



Il consiglio comunale approva il piano finanziario di AMNU e determina una riduzione della tariffa del 5,21% per le utenze domestiche. Sale all'83% la quota di rifiuto differenziato.



Il comune di Baselga, avendo da anni ha adottato un sistema di misurazione puntuale della quantità  di rifiuti conferiti al servizio pubblico, in luogo della TARI, applica una tariffa avente natura corrispettiva articolata in una parte fissa e in una parte variabile.

La quota fissa e' commisurata, per le utenze domestiche in relazione al numero dei componenti del nucleo familiare e per le utenze non domestiche in relazione alle superfici degli immobili occupati. La quota variabile invece, sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche, e' in relazione alla quantita' di rifiuti non differenziati prodotta.

Il Comune di Baselga di Pine', in quanto socio di AMNU S.p.A., è tenuto ad approvare annualmente le tariffe del servizio gestione rifiuti. Queste tariffe sono stabilite applicando un sistema tariffario 'd'ambito-, unitario ed identico, basato su un piano finanziario dei costi complessivi individuati dal Gestore, fatta salva la personalizzazione relativa ai costi del servizio di spazzamento stradale, gestito direttamente dal Comune.

Nel consiglio comunale di mercoledì 9 marzo abbiamo preso atto del piano finanziario di AMNU S.p.A., abbiamo discusso delle risultanze economiche, delle problematiche che riguardano la raccolta dei vari materiali conferiti e delle possibili evoluzioni e nelle modalita' di conferimento e gestione del servizio. In particolare data la presenza di materiali non conformi immessi nei cassonetti della plastica, questi ultimi saranno a breve sostituiti con altri che impediranno il conferimento di materiali ingombranti. In prospettiva si sta pero' pensando ad organizzare un servizio di raccolta porta a porta della plastica.

La dettagliata esposizione del punto in trattazione ci ha permesso di rilevare due argomenti di soddisfazione e altrettanti di preoccupazione.

Fra i primi segnaliamo la riduzione della quota fissa per utenze domestiche del 5, 21% e, non meno importante, un leggero aumento della quota di rifiuto differenziato che ha raggiunto ora l'83%.

Motivo di preoccupazione e' invece la quota di costi che viene distribuita fra le utenze del nostro comune in ragione dei costi che la società  AMNU deve coprire per lo spazzamento stradale e per la raccolta dei rifiuti di qualunque natura e provenienza giacenti su strade ed aree pubbliche. Questi costi, che per il 2016 sono stimati in circa 76.000 euro, sono per più della metà  derivanti da comportamenti incivili di qualche nostro concittadino che abbandona il proprio rifiuto indifferenziato lungo le strade, nei boschi e nei cestini distribuiti lungo le vie del paese e nei parchi.

L'altro motivo di preoccupazione attiene invece alla nostra societa' nel suo complesso e al nostro modo di vivere e consumare. Il costo complessivo che la nostra comunità  paga per questo servizio è di circa 6 milioni di euro all'anno. Il fatto di avere un efficiente sistema di raccolta, non ci dovrebbe far dimenticare tutte le problematiche che comunque riguardano la gestione dei rifiuti, sia per quanto riguardo quelli riciclabili che, soprattutto, per quanto attiene allo stoccaggio/smaltimento del residuo secco indifferenziato.

Sei milioni all'anno è una cifra considerevole e dovrebbe indurci a riflettere ad impegnarci, ciascuno per quanto gli è possibile, a ridurre la produzione di rifiuti, di qualsiasi tipo si tratti.

Post inserito da Insieme per Pine'

- Inserisci il tuo commento -

Nome:
Commento:
Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
Codice AntiSpam:    BFG56RTE9